Aversa

Presentato il centro commerciale naturale “Il Basilisco”

 AVERSA. Grande successo per la presentazione del progetto del centro commerciale naturale “Il Basilisco-Borgo Commerciale Normanno”, avvenuta giovedì nella sala ricevimenti del Burger King di Aversa.

Oltre 150 le persone intervenute tra commercianti, proprietari di locali commerciali, agenzie immobiliari e rappresentanti delle associazioni coinvolte nel progetto. Molto soddisfatto il presidente del Consorzio “Il Basilisco”, Vittorio Scaringia, che ha salutato, tra i presenti, anche il segretario nazionale di Unimpresa, Aldo Marcellini, il Console onorario del Touring Club Italiano di Aversa, Sergio d’Ottone, i consiglieri comunali Gianmario Mariniello e Francesca Marrandino e i rappresentanti delle associazioni Partner, come l’associazione Cuochi normanni e l’Accademia italiana Domenico Cimarosa. Presente, inoltre, anche il Direttore dell’Ascom di Aversa.

L’evento è stato ripreso integralmente dalle telecamere di Tele club Italia, emittente televisiva che prossimamente lo manderà in onda, comunicando in anticipo data e orario.

“Di fronte all’ipotesi di essere spazzati via dai centri commerciali, visto che in 20 chilometri c’è la più alta concentrazione europea di tali strutture, siamo a un bivio – ha spiegato Scaringia ai presenti – la situazione odierna del commercio è critica, abbiamo un’opportunità, forse l’ultima, di fare qualcosa. Essere riconosciuti come centro commerciale naturale – e ne abbiamo tutti i requisiti – non basta, perché è necessario investire utilizzando i contributi regionali il cui bando scade il 23 marzo. Il nostro Centro Commerciale Naturale può essere il primo in Campania, motivo di vanto nostro e dell’amministrazione comunale. Al progetto lavorano da 7 mesi diversi consulenti”.

“Tra poco nascerà un outlet vicino al centro commerciale Campania – ha aggiunto il dottor Filippo Mincione, consulente e ideatore del progetto – trasformando quell’area in un polo commerciale senza rivali in termini di offerta. Per contrastare tale concorrenza dobbiamo innanzitutto cominciare a riconquistare gli aversani e gli abitanti dell’Agro che adesso vanno a Napoli e a Caserta a fare spese. Unimpresa ci darà un supporto istituzionale”.

“Carta del consumatore, info point, wi fi gratuito per consorziati e clienti registrati – ha specificato Mincione illustrando i servizi previsti nel centro commerciale naturale – Carta Fedeltà, un portale web per vedere i punti accumulati e i premi o gli sconti a cui si ha diritto, ed un avanzato sistema di gestione del cliente a disposizione dei consorziati per poter analizzare i dati statistici sulle vendite per profilo cliente e adottare le conseguenti strategie. E’ stato previsto anche un Baby Parking. Tutto ciò è concreto e immediatamente realizzabile, in quanto è già stato concordato con i diversi fornitori, ma bisogna aderire al progetto entro l’8 febbraio per poter avere il tempo di sbrigare tutte le pratiche burocratiche richieste”.

L’architetto Marco Puzzo, dello Studio Associato di architettura e design Semi di Zucca, ha curato l’immagine e la riconoscibilità del Centro – accessi all’area, totem segnaletici, cartelloni, luminarie, campagne pubblicitarie – per rivalutare l’immagine dell’area, e il dottor Tullio Caciolli ha pensato alla parte relativa all’intrattenimento: “Sono previsti appuntamenti mensili come il Farmer’s Market ed il mercatino dell’Artigianato – ha specificato Caciolli – eventi ad hoc ed integrati, 4 grandi Kermesse all’anno con la collaborazione delle associazioni partner ed animazione di diverso tipo, il tutto per offrire ai clienti un’alternativa alla passeggiata di fine settimana nei classici centri commerciali”.

A fine presentazione molti commercianti anche non aderenti al Consorzio si sono mostrati interessati al progetto, manifestando la loro intenzione di volervi aderire. “Tutti hanno definito la nostra proposta di altissimo livello meravigliandosi della convenienza dell’investimento richiesto – commenta il presidente Scaringia – ed è una soddisfazione per noi che ci abbiamo creduto e lavorato per diversi mesi. Sono sicuro che nessuno si farà sfuggire quest’ultima occasione per invertire la tendenza e rivalutare il centro storico e il commercio. Uniti ce la possiamo fare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico