Villa Literno

Calcio, pari tra Villa Literno e Cellole

MarrazzoVILLA LITERNO. Folta partecipazione quest’oggi del tifo liternese, mancano le coreografie delle grandi occasioni forse per lo scarso interesse alla gara, complice le prestazioni non rosee e la classifica un po’ negativa.

Mentre per il Villa Literno il bicchiere e’ mezzo vuoto per gli ospiti e’ pieno anzi traboccante, forse hanno raccolta piu’ di quanto seminato. Senza dubbi un ottima squadra un incontro che ha rischiato di passare in sordina viste le prestazione in campionato del Villa. Notevole e’ il distacco in classifica dal Cellole che macina risultati ed un Villa Literno che tra alti e bassi segue a sette lunghezze di distanza, questa era un ottima occasione per testare da vicino la capolista e tentare di recuperare qualche punto in chiave promozione. Squadre al completo quelle schierate in campo rientrano gli infortunati Ucciero e Pedana (che siede in panchina) e lo squalificato Natale nel Villa Literno, esordio per i nuovi acquisti del Cellole, Capasso gioca sin dal primo minuto mentre Rotiano fa il suo ingresso in campo al 70’. Pari quasi scontato tra due delle piu’ forti compagini del girone A di prima categoria, le squadre portano a casa un punto a testa.

Alla vigilia della gara nessun pronostico era dato per scontato, insomma una gara da 1X2 mentre sul campo le squadre si sono annullate a vicenda e hanno diviso la posta in palio. Da segnalare che dal 56’ il Villa Literno in inferiorita’ numeri ha giocato meglio che in undici, praticamente ha dominato la prima mezzora del secondo tempo. Ecco la cronistoria della gara: praticamente la gara si apre al 5’ minuto, Postiglione calcia una punizione dalla sinistra irrompe Natale che ribadisce in rete ed e’ vantaggio per 1-0 del Villa. Dopo la rete il gioco si anima, Brandi si vede travolto da Iovino e l’arbitro non prende provvedimenti, si vedono falli al limite di regolamento e fair-play ma il direttore di gara preferisce fare da spettatore. Al 16’ Sasa’ Postiglione su calcio piazzato dai 25 metri costringe Migliore a superarsi e deviare in angolo alla base del palo. Al 23’ Iovino lancia in area Martino che si libera del suo marcatore e batte il povero Brandi. Alla mezzora di nuovo Iovino dai 35 metri calcia una punizione che fa la barba al palo. Sul capovolgimento punizione dalla destra del solito Postiglione mette la palla a centro area De Marco alza di testa alto sulla trasversale. Al 37’ e’ Raimondo che si libera bene tira dal limite e un difensore devia in angolo.

In onore della Santa protettrice dei non vedenti che ricorre domenica 13 dicembre, l’arbitro si rende partecipe e su episodio dubbio al 67’ D’Errico lanciato a rete da Cerullo viene atterrato l’arbitro dice che si puo’ proseguire. Ottima mezzora per il Villa Literno che in dieci gioca bene ed annulla quasi del tutto il Cellole tranne che in due occasioni che vede per protagonista SuperBrandi, nella prima compie un miracolo salvando il risultato e nella seconda in tutta sicurezza alza la palla sopra la traversa. Cinque i minuti di recupero servono solo ad accendere gli animi qualche scaramusche tra i giocatori, il triplice fischio chiude le ostilita’ e pari meritato per entrambe.

Il Villa Literno sotto la doccia gia’ con la testa a mercoledi conto il San Marco dei Cavoti per i quarti della Coppa Campania manifestazione alla prima edizione intitolata al giornalista sportivo scomparso Guido Prestisimone, la squadra Liternese e’ l’unica squadra della provincia di Caserta ancora in corsa per la vittoria finale. Nella gara di andata si cerchera’ di fare bottino pieno e qualche gol in piu’ per ben sperare al ritorno. Massimiliano Varriale conta di disporre di tutta la rosa al completo, rientra anche mister Rossi dopo la squalifica di campionato.

La tifoseria biancorossa, in collaborazione con la societa’, ha stilato il programma per la trasferta dell’Epifania, per il ritorno dei quarti di coppa a San Marco dei Cavoti. La carovana Biancorossa partira’ nella mattinata del 6 gennaio in pullman, sosta per il pranzo in ristorante in zona e trasferimento allo stadio per la partita, le spese sono a carico della societa’ tranne un piccolo contributo per il ristoro (circa 15 Euro). Questa si profila essere la piu’ lunga trasferta della stagione visti i circa 150 chilometri che dividono le due cittadine ma le uniscono allo stesso obiettivo, i dirigenti Liternesi piu’ volte hanno ribadito che la vittoria della coppa sarebbe un buon traguardo per quest’anno, in chiave ripescaggi un piazzamento darebbe maggior punteggio e praticamente promozione.

A.S.D. Villa Literno: Brandi, Cristiano, Di Fusco, Diana, Ucciero, Sagliocchi, Natale, Postiglione (al 72’ Marrazzo), Cerullo (al 89’ Pagano), De Marco, Raimondo (al 60’ D’Errico). All. Varriale. A disp.: Pedana F., Brasetti, Pedana N., Tamburrino.

A.S. Cellole Calcio :Migliore, Sorbo (al 47’ Paduano), Mirra, Gennarelli, Mazzone, Cimino, Capasso, Iovino (al 56’ Lisenni), Martino, Ruberto (al 70’ Rotiano), D’Amico. All. Ricciardi. A disp.: Vassallo, Zannini, Della Corte, Latinberti.

Arbitro:Celerano di Casoria

Marcatori: 5’ Natale, al 23’ Martino.

Ammoniti: Sagliocchi e Cerullo per il Villa. Cimino e Capasso per il Cellole. Espulsi: al 56’ Diana per doppia ammonizione. Note: Campo in buone condizioni. Spettatori: 200 circa. Migliori in campo: Brandi e Raimondo per il Villa Literno, Martino e Iovino per il Cellole.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico