Teverola

Arca Atletica Aversa, festa di fine anno a Teverola

Arca Atletica Aversa TEVEROLA. “Quaranta anni, portati bene”, un complimento che si addice a belle signore e che nell’ambito dello sport è un grosso vanto, un segnale di spessore e continuità di una società sportiva.

L’Arca Atletica Aversa Agro Aversano, festeggia una stagione eccezionale, quella appena trascorsa, e chiude la sua quarantesima stagione di attività, in pratica la società sportiva più “antica” dell’intero panorama sportivo dell’agro aversano, Stella di Argento al merito sportivo del Coni.

“Avremmo voluto festeggiare i nostri primi 40 anni – ci dice il presidente Vittorio Savino – ma tutta una serie di piccoli problemi ci vedono costretti a limitare il programma e a festeggiare solo il 2009, per il quarantennale ci penseremo nei prossimi mesi”.

Eccoci, quindi, a questo resoconto di fine stagione che vede la società in chiave nazionale, conquistare due titoli tricolori con Patrizia Cipolletta nel giavellotto ed Angelo Zagaria nel Pentathlon Lanci, entrambi per le categorie master. C’è quindi il doppio argento di Antonio Laudante, sedicenne di San Marcellino, che è stato secondo ai tricolori allievi nel getto del peso ed argento anche ai nazionali studenteschi, oltre che bronzo ai tricolori allievi indoor, è lui l’atleta della stagione 2009. Ci sono poi le tre medaglie tricolori di Giovanni Basile, le ben cinque medaglie che arrivano dai lanci per Paola Della Vecchia, l’argento tricolore di Ciro d’Angelo nel giavellotto, le doppiette di Antonio d’Errico e Donato Cipullo, ancora i bronzi di Anna Bianco, Palma Ebraico e Carmine Gambino.

Ai successi individuali quelli societari, l’Arca ha conquistato il Grand Prix Master 2009 Regionale, ma è stata anche la quarta società assoluta e la sesta promozionale in Campania, in computo generale che vede la società aversana al primo posto in una speciale classifica regionale. C’è poi tutto il settore del podismo su strada con una lunghissima serie di vittorie a squadra, un elenco lunghissimo che vede i circa 300 atleti normanni ai vertici delle maggiori classiche regionali con le vittorie nel Trittico dell’Appia e nel Trittico Vanvitelliano, per questo durante la serata saranno centinaia i premi distribuiti agli atleti della società.

La sede della premiazione è quella dell’Aula Consiliare del Comune di Teverola, messa gentilmente a disposizione gratuita da parte dei Commissari Prefettizi oggi alla guida della città. Motorino organizzativo il solito Luigi Caserta, organizzatore della Strateverola, ma anche polmone senza fine della società aversana.

“Un solo neo, in questi quaranta anni, – continua il presidente Savino – l’illusione di una pista di atletica leggera ad Aversa, una promessa a cui tutte le amministrazioni passate, e non sono poche, si sono sempre dette disponibili, un’ipotesi di fattibilità nell’area dell’ex Ospedale Psichiatrico della Maddalena, sbandierata più volte ai quattro venti, ma tra un poco Aversa perderà anche quell’area pubblica a favore di qualche ricco privato, impossibile continuare a fare atletica in una città che non ci ha mai amato”.

La “Festa” si terrà martedì 29 dicembre, a partire dalle19,sarebbe un peccato non esserci.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico