Sant’Arpino

Calcio, il Sant’Arpino conquista il campo del Vis Capua

Giuseppe AngelinoSANT’ARPINO. L’Asd Città di Sant’Arpino Calcio torna alla vittoria e lo fa nei migliori dei modi, andando a conquistare il campo di gioco del Vis Capua.

Vincere non è mai facile, soprattutto in trasferta, gli uomini di mister Baldassarre con il due a uno in casa di un’ottima squadra, aggiunge la terza vittoria consecutiva nella casella del “2”. Il Sant’Arpino, dunque, riprende la marcia verso la vetta bruscamente interrotta setta giorni fa da un arbitraggio al limite dell’osceno nella gara casalinga contro il Cellole.

Eroi del sabato capuano, per i colori giallorossi, il difensore centrale Carmine Arpaia (secondo gol in campionato) e Giovanni Liccardi autore di un gol’asso a quindici dal termine. Il centrocampista voluto fortemente dal presidente Capone, dai quaranta metri trafiggeva con un pallonetto preciso e potente l’incolpevole estremo difensore Mercurio. Il Cellole continua a vincere, ma la sconfitta del Villa Literno a Trentola Ducenta, consente al Sant’Arpino di conquistare il terzo podio in classifica. Una cosa è certa, il gruppo dirigente santarpinese formato dal presidente Francesco Capone, dai vicepresidenti Giuseppe Angelino (nella foto) ed Ernesto Capasso, non ha la minima intenzione di indietreggiare di un passo.

Il commento del dopo gara del presidente Capone: “Mi complimento con la squadra e in special modo con il nostro allenatore il signor Renato Baldassarre. Abbiamo legittimato la vittoria attraverso una prova sontuosa in casa di una squadra dalla buone potenzialità tecniche. Nonostante siamo stati ancora vittima dell’ennesimo, chiamiamolo episodio arbitrale sul gol del pareggio del Capua scaturito da un nettissimo fuorigioco, ritengo la squadra che rappresento si sia comportata egregiamente. Abbiamo in diverse occasioni sprecato occasioni per chiudere il match sia con Angelino sia con Fiorillo, una partita stradominata messa in discussione per imprecisioni e atti di egoismi sotto porta. Sono molto soddisfatto della prestazione di Giovanni Liccardi, una mia scommessa vinta, non solo per l’eurogol, una prodezza di rara bellezza, quanto per la prestazione. Continuiamo per la nostra strada. Le sfide non ci spaventano da qualsiasi parte esse pervengano”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico