Sant’Arpino

Al via la quarta edizione dell’Atella Jazz

Daniele ScannapiecoSANT’ARPINO. Si svolgerà sabato 12 dicembre la IV edizione della Rassegna Regionale di Musica Jazz “AtellaJazz”.

Protagonista dell’evento organizzata dalla Pro Loco del comune atellano guidata dal presidente Aldo Pezzella, e la cui direzione artistica è affidata a Giuseppe Dell’Aversana, sarà l’Amato Scannapieco Quartet che terrà, a partire dalle 19:30 nella sala convegni sita al piano terra del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” in Piazza Umberto I a Sant’Arpino, un concerto dove proporrà un mix di brani che hanno caratterizzato il percorso umano ed artistico dei componenti del complesso in questione.

Anche quest’edizione dell’ AtellaJazz, che è patrocinata dall’amministrazione comunale del sindaco Eugenio Di Santo, ed in particolare dall’assessorato alla cultura retto da Giuseppe Lettera, si propone, dunque dall’alto profilo qualitativo. Non a caso il quartetto è composto da quel Giovanni Amato, che è compositore di notevole spessore ed ottimo arrangiatore, oltre che musicista dotato di uno swing eccezionale unito ad uno scorrevolissimo fraseggio boppistico. Il tocco morbido e potente, la musicalità versatile e spontanea sono le sue peculiarità. Non a caso è stato il vincitore assoluto dell’ “Italian Jazz Awards 2009” (migliore artista jazz Italiano dell’anno). Insieme a lui sul palco si esibiranno i fratelli Tommaso e Daniele Scannapieco (nella foto). Il primo vanta numerose collaborazioni con artisti italiani. Nel corso di questi anni, infatti, lo troviamo nei gruppi di Daniele Sepe, Enzo Avitabile, Tony Esposito, Gege Telesforo, solo per citarne alcuni. Attualmente intensa è l’attività live svolta nei clubs di tutta Italia, oltre a quella didattica espletata in diverse scuole private. Daniele Scannapieco dal canto suo è sassofonista di ottimo livello che ha lavorato con quelli che sono considerati tra i musicisti di jazz più rappresentativi in Italia quali Gatto, Sabatini, Di Battista, Scott, Pietropaoli, Bollani e i fratelli Piana.

Alla batteria ci sarà Amedeo Ariano da vari anni presente sulla scena italiana e giustamente considerato dal pubblico e dalla critica uno tra i migliori batteristi di jazz. Dal 1998 è batterista di Sergio Cammariere, formazione che nel 2003 ha conquistato il terzo posto assoluto del festival di San Remo, ricevendo inoltre il Premio della Critica, Premio Tenco, Premio Imaie, Premio Miglior Composizione e Premio Miglior Concerto Live. Nel 2005 ritorna al Festival di San Remo conquistando il primo posto della Categoria Gruppi: Niky Nicolai e Stefano Di Battista Jazz Quartet. Ha inoltre suonato in diversi festival e programmi televisivi con Renzo Arbore in Italia ed a Vienna al ‘Teatro dell’opera’ con Lucio Dalla.

Tutti artisti dall’alto profilo che sicuramente proporranno uno spettacolo in grado di accontentare il palato fine degli appassionati di jazz che accorreranno a Sant’Arpino.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico