Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

L’amministrazione di Marcianise accoglie il sottosegretario Pizza

il sottosegretario Pizza e il sindaco TartaglioneMARCIANISE. La scuola marcianisana in ogni sua singola sfaccettatura è stata illustrata al sottosegretario di Stato all’Istruzione Giuseppe Pizza, in occasione della sua visita istituzionale di sabato 12 dicembre.

A fare da Cicerone attraverso gli istituti locali, il sindaco Antonio Tartaglione, insieme al vicesindaco Paride Amoroso ed all’assessore alle politiche sociali ed all’istruzione, Angelo Elia. Non ha fatto mancare la sua partecipazione nemmeno l’assessore alle politiche finanziarie Angelo Raucci. Presenti anche le autorità militari del territorio.

Platea bipartisan quella intervenuta in sala giunta, dove il sottosegretario Pizza è stato accolto appena approdato a Marcianise, ricevendo i saluti del sindaco Tartaglione: “Ogni istituto, come avrà modo di verificare nella visita successiva, ha i suoi problemi, siano essi legati alla struttura o al personale, ma in generale per tutte si può provvedere certamente a migliorare ancora di più l’offerta formativa, in modo che i nostri ragazzi siano in grado di inserirsi in un mercato del lavoro che non solo è alla ricerca di profili professionali sempre più qualificati, ma è anche sempre più caratterizzato da una domanda superiore all’offerta”. Nel suo intervento, il viceministro ha reso una dettagliata panoramica della situazione dell’istruzione in Italia, spiegando le ragioni a monte della riforma Gelmini e illustrando i propositi futuri del suo dicastero: “Per le scuole si dovrebbe rafforzare il rapporto con gli enti locali. Quanto al personale docente, ritengo che abbiamo bisogno di meno insegnanti, ma pagati adeguatamente”.

 Durante il colloquio con le istituzioni locali, l’onorevole Pizza ha sostenuto il proposito di voler mettere le sofisticate tecnologie attuali a servizio della valorizzazione dei beni culturali italiani, e a proposito della Campania ha annunciato che a breve partirà una ricerca volta a riscoprire i tesori letterari ancora nascosti della Villa dei Papiri di Ercolano. Numerose e varie le domande poste dai presenti, ed in particolare dall’assessore Amoroso, dal consigliere Giulio Salzillo, dal professore dell’Itcg “Lener” Brancaccio, del coordinatore locale del Pdl Antonio Sagliano, e dalla consigliera Maria Luigia Iodice. I loro interventi hanno tratteggiato il profilo di una scuola che abbisogna ancora di numerosi interventi, ma che nonostante tutto a Marcianise è animata da risorse che si impegnano quotidianamente per raggiungere livelli sempre maggiori. Concordi sono apparsi Roberto Grillo, Giuseppe Moretta, Enrico Gionti e Antimo Rondello, anch’essi presenti.

E’ seguito un breve tour in alcuni istituti del territorio, culminato al liceo scientifico e classico “F.Quercia”. Qui una folla di studenti, accompagnati dai loro docenti, ha acclamato con l’entusiasmo proprio della gioventù l’arrivo degli ospiti, ascoltando interessata i loro interventi. Al termine, il sottosegretario, accogliendo l’invito del sindaco, ha fatto presente di aver recepito i problemi della scuola marcianisana, comuni del resto a quelli di buona parte degli istituti italiani, e di aver intenzione di lavorare per la loro risoluzione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico