Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Il Liceo ‘Quercia’ chiude l’anno con “Una scuola per tutti”

 MARCIANISE. Una mattinata speciale quella di stamani al liceo “Quercia” di Marcianise. Nell’auditorium della scuola si è tenuta la manifestazione di presentazione dei progetti “Scuole Aperte” e “Politiche giovanili”.

Per l’occasione c’è stata anche la consegna degli attestati di merito per gli alunni che si sono distinti nello studio nel corso dello scorso anno scolastico. La manifestazione, coordinata dal dirigente scolastico Diamante Marotta, ha vissuto momenti lieti ed importanti.

L’apertura della giornata è stata consegnata al Laboratorio “Teatro, musica e poesia” del “Quercia”; i ragazzi, accompagnati dal professore Francesco Caso, hanno eseguito alcuni brani del repertorio rock e leggero degli anni settanta, tra cui “Mil Pasos” dei Soha ed “Impressioni di settembre” della P.F.M.. Nell’ambito del progetto “Scuole Aperte”, gli allievi del Secondo Circolo Didattico hanno eseguito il brano “Messer Galileo”, mentre il gruppo folk ”Ce steva ‘na vota” dell’Istituto Comprensivo “Gaglione” di Capodrise ha eseguito brani tradizionali, classici e moderni della musica partenopea, come “Cummè”, “Napule” e “Figlia figlia”.

 Un contributo a “Scuole aperte” è stato dato anche dagli allievi della Scuola Media Statale “San Giovanni Bosco”, che hanno presentato il videoclip “Questa terra è la mia terra”. Tra gli interventi da segnalare ci sono senz’altro quello di Santina dell’Aversana, coordinatrice del gruppo di Lavoro regionale di “Scuole Aperte”; quello di Maddalena Mastrocinque, funzionaria del settore “Politiche Giovanili” regione Campania; quello di Giovanni Tuzio, dirigente del settore Istruzione e Edilizia Scolastica Provincia di Caserta; quello del sindaco di Marcianise Antonio Tartaglione.

Presenti i dirigenti scolastici partner di progetto: Rosamaria Balletta, Tania Sassi, Maria Belfiore; l’assessore del comune di Marcianise, Gerardo Trombetta, e il vice sindaco del comune di Capodrise, Giovanni Capobianco; il parroco don Filippo Frattolillo, il responsabile del Cop di Macianise, Giovanni Occhipinti; dell’Agesci di Caserta Fernanda Iannelli.

Nell’ambito del progetto”Politiche giovanili” c’è stata la presentazione dell’opuscolo “Scoutismo, libertà e democrazia” e l’esecuzione dell’alzabandiera con la lettura della “Promessa Scout”. Dietro le esibizioni degli allievi c’è l’encomiabile lavoro del comitato organizzatore diretto dal professore Giancarlo Pignataro e costituito dai docenti Francesco Caso, Michele Antonio Piccirillo e Tiziana D’Errico, che è anche la coordinatrice del progetto “Scuole aperte”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico