Italia

Treviso, impiegata ‘hard’ si fingeva malata per prostituirsi

 TREVISO.Si fingeva malata a lavoro peresercitare il mestiere di escort. Fino a quandosi è vista bussare alla porta i carabinieri, insospettiti dal via vai di uomini nel palazzo.

La donna, una quarantenne impiegata in un ente pubblico di Treviso, è stata denunciata e ora dovrà rispondere delle assenze non giustificate (potrebbe profilarsi l’accusa di truffa ai danni dello Stato), mentre un suo amico, che le prestava la casa per gli incontri sessuali, è accusato di sfruttamento della prostituzione.

Per procacciare clienti, la impiegata-escort aveva messo degli annunci sul web, con recapito telefonico (che spesso cambiava) e modalità di pagamento. “Debora, quarant’an­ni, riceve amici a Treviso Nord”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico