Italia

Rapine portavalori: arrestato il latitante Raffaele Arzu

Raffaele ArzuCAGLIARI.I carabinieri hanno arrestato il latitante sardo Raffaele Arzu, 30 anni, di Lanusei, inserito nell’elenco dei 30 più pericolosi ricercati.

Il giovane, latitante dal 2002, che deve scontare 14 anni di reclusione per una serie di rapine a furgoni portavalori. E’ stato arrestato nella serata di martedì nella sua casa a Talana, nell’Ogliastra, dove si trovava con la compagna e il figlio di 7 mesi. Ha cercato inutilmente di nascondersi nel garage e poi si fuggire.

Poche ore dopo, intorno alle 2.20, è stato arrestato anche il padre, Giuseppe, di 62 anni. Entrambi si trovano ora nel carcere Badu ‘e carros di Nuoro, a disposizione dei magistrati.

L’operazione è stata compiuta dai carabinieri dei Ros di Cagliari, dello Squadrone dei Cacciatori di Sardegna, e della Compagnia di Lanusei, dopo una lunga attività d’indagine. Il comandante della legione carabinieri Sardegna, generaleCarmine Adinolfi, si è complimentato per l’operazione che ha portato alla cattura nell’isola dell’ottavo latitante in breve tempo.

Nei mesi scorsi, secondo alcune notizie pubblicate dalla stampa, Arzu avrebbe manifestato l’intenzione di costituirsi, aiutato in questo dalla fidanzata. Secondo quanto era trapelato, aveva espresso l’intenzione di scontare la pena avendo però il timore che gli potessero essere addebitate altre rapine che lui sosteneva di non aver commesso. Dal punto di vista giudiziario Arzu era ricercato per una condanna definitiva nel 2002 a tre anni di reclusione per una rapina a Castelraimondo (Macerata) e un’altra nel 2004 a 11 anni di reclusione per una rapina ad un furgone portavalori ad Arezzo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico