Italia

Italia “gelata”, disagi nei trasporti

 ROMA. Freddo e neve stanno interessando le regioni centro nord ed in particolare la Lombardia, il Piemonte, l’Emilia-Romagna, la Liguria e la Toscana, con eccezionale nevicata anche a Firenze.

A Bologna non si verificava una nevicata così abbondante dal 2004: almeno 30 centimetri in città, fino a 60-70 in collina e sull’Appennino. In varie regioni si registrano numerosi disagi dovuti all’abbondante nevicata per quanto riguarda la circolazione stradale, sui treni e negli aeroporti.

GARE DI SERIE A RINVIATE. Sempre a causa della neve sono stati rinviati sia la partita Bologna-Atalanta, in programma sabato alle 18 per la 17a giornata di Serie A, che il posticipo serale tra Fiorentina e Milan.

TRENI. Forti disagi sulle linee ferroviarie al centro nord. Treni cancellati e ritardi notevoli: fino a 300 minuti. Sia su Intercity, Eurocity ed anche sulla tratta Alta Velocità. Secondo quanto reso noto da Ferrovie dello Stato, tutte le linee sono aperte, ma si registrano disagi soprattutto per i convogli provenienti dal Sud Italia in direzione Milano. Numerosi i treni che hanno accumulato ritardi sensibili.

AEROPORTI. Chiusi in mattinata per neve gli aeroporti di Venezia, Gorizia, Firenze e Bologna (quest’ultimo, il “Marconi”, è stato riaperto per primo, alle 11.15). L’aeroporto di Venezia-Tessera è stato chiuso alle 7.50 causa neve e la fitta nevicata impedisce di tenere pulita la pista: il “Marco Polo” è stato riaperto intorno alle 13.30. A Firenze la riapertura è avvenuta intorno alle 14. A causa delle chiusure degli aeroporti, nella mattinata di sabato diversi voli in arrivo a Fiumicino sono stati cancellati. La situazione più pesante all’aeroporto di Ronchi dei Legionari (Gorizia) a causa del maltempo e della neve che da venerdì sera flagellano il Friuli Venezia Giulia: sabato nessun aereo è potuto decollare o atterrare. I tecnici dell’aeroporto sono al lavoro dalle prime ore del mattino per spazzare la pista, ma la temperatura, di 4 gradi sotto lo zero, e la neve rallentano le operazioni.

AUTOSTRADE. In mattinata ancora neve sulle autostrade: – A/1 tratti Milano -Bologna e Bologna – Firenze con rallentamenti in direzione sud nei pressi di Parma per le conseguenze di un incidente; – A/11 tratto Firenze Peretola e Pisa – A/14 Bologna-Cattolica – A/13 nel tratto Bologna -Ferrara – A/22 nel tratto Modena – Affi (TN)- A/23 Udine-Tarvisio – A/15 transito consentito solo ad autovetture munite di catene, vietato per autocarri di peso superiore alle 7,5 tonn.- E/45 transito consentito solo ad autovetture munite di catene. Vietato per autocarri di peso superiore alle 7.5 tonn. Informazioni sulla percorribilità di autostrade e viabilità ordinaria saranno disponibili tramite il Cciss (numero gratuito 1518 e sito web www.cciss.it), le trasmissioni di Isoradio e i notiziari sulle tre reti Radio Rai.

PREVISIONI. Previstiancora due giorni di freddo intenso, prima che le temperature riprendano a salire verso valori più in linea con le medie stagionali. “Fino a lunedì – spiega il climatologo Giampiero Maracchi, direttore dell’Istituto di Biometeorologia del Cnr- la colonnina di mercurio resterà decisamente al di sotto dei valori normali, 5-7 gradi le minime, un po’ meno le massime: non è una situazione eccezionale, visto che siamo a ridosso del solstizio di inverno, ma si tratta forse del primo grande freddo di quest’anno, il che contribuisce ad accrescere la sensazione di disagio”. Martedì il quadro si modificherà, ma è possibile l’arrivo di nuove perturbazioni che potrebbero portare più pioggia che neve. Secondo il bollettino emesso dall’Aeronautica militare, sono previste ancora nevicate anche in pianura sul settore orientale dell’Emilia-Romagna, Veneto, Friuli Venezia-Giulia e Marche. Al sud temporali anche intensi su Basilicata tirrenica, Calabria e Sicilia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico