Italia

Finanziaria, via libera da Montecitorio. Prorogato lo scudo fiscale

Giulio TremontiROMA. La Camera dà il via libera alla nuova legge Finanziaria. Il testo è stato approvato in seconda lettura con 307 voti favorevoli, 267 voti contrari e 2 astenuti.

Hanno votato a favore Pdl e Lega, contro Pd, Idv e Udc. L’Mpa, in segno di protesta, non ha partecipato al voto, ritenendo che le misure per il Sud siano insufficienti.

Il testo, che mercoledì aveva incassato la fiducia al governo, ora torna in terza lettura al Senato per l’approvazione definitiva, prevista per il 22 dicembre. Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, era in aula al momento del voto. Si tratta dell’ultimo provvedimento chiamato “Finanziaria”, dal prossimo anno si chiamerà “Legge di stabilità”.

GOVERNO PROROGA LO SCUDO FISCALE. Intanto, il Consiglio dei Ministri ha prorogato i termini per lo scudo fiscale, fino al 30 aprile 2010. Il provvedimento rientra nel decreto “milleproroghe”. La riapertura dello scudo fiscale, spiega il ministro Tremonti, prevede “due scadenze e due aliquote”. Dall’entrata in vigore del decreto “milleproroghe” fino a fine febbraio si pagherà il 6%, dall’inizio di marzo fino alla fine di aprile il 7%. Nessuna previsione sui possibili nuovi capitali sanabili e relativo gettito: la riapertura “è cifrata un euro”, ha precisato Tremonti, confermando che non c’è una stima ufficiale del governo. “Nel precedente, lo scudo-ter, – ha detto il ministro – siamo partiti da un euro e siamo arrivati a oltre 80 miliardi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico