Esteri

Turchia, esplosione in miniera provoca 19 morti

 ANKARA (Turchia). Una violenta deflagrazione è avvenuta in una miniera di carbone nei presi della città di Brusa, nella Turchia nord-occidentale, provocando la morte di 19 persone.

Il dramma si è consumato ad una profondità di 250-300 metri e l’esplosione di gas metano ha provocato il crollo di una galleria che non ha dato scampo ai minatori che si trovavano al momento nella cava. Anche il recupero dei cadaveri è stato difficoltoso a causa dell’alta concentrazione di metano: prima di calarsi all’interno, le squadre di soccorso hanno dovuto attendere che fosse pompata l’aria nella cavità per dissolvere il gas.

Si tratta dell’ennesimo incidente che avviene nelle miniere di gas metano della Turchia dove mancano le misure di sicurezza negli impianti, i macchinari sono spesso obsoleti e nelle gallerie la concentrazione di metano è molto alta. Il ministro del Lavoro turco Omer Dincer, intervenendo in una trasmissione dell’emittente privata Ntv, ha affermato: “Siamo molto rattristati per questo terribile incidente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico