Esteri

Tragedia in Russia, esplosione in night club provoca oltre 100 morti

 MOSCA. Un’esplosione ha provocato 102 morti e 134 feriti a seguito di un incendio scoppiato in un night club russo a Perm, negli Urali.

Molti sono rimasti intossicati dal fumo.E’ successo poco dopo le 23 (ora di Mosca) nel bar “Cavallo zoppo”. Causa: l’esplosione a catena di una gran quantità di fuochi artificiali che si trovavano all’interno. Nel caffè-ristorante, nel centro storico di Perm, c’era una festa ed erano presenti più di 200 persone.

La polizia ha fermato due persone: uno dei proprietari, Anatoli Zak, e la direttrice Svetlana Iefremova. Entrambi sono sospettati di violazione delle norme di sicurezza, per aver consentito l’introduzione e l’utilizzo di potenti e pericolosi fuochi d’artificio. Zak, interrogato, ha negato ogni responsabilità affermando di aver dato in affitto il locale e di non avere nulla a che vedere con la tragedia.

Vladimir Markin, rappresentante della procura generale russa, ha subito detto che non è stato un atto terroristico ma un incidente dovuto a imprudenza e negligenza. I soccorritori sono arrivati immediatamente e nel giro di 15 minuti hanno evacuato i presenti.

Perm ha una popolazione di 1,2 milioni di persone ed è la sesta città russa più popolosa. Il 28 novembre scorso un attentato aveva fatto deragliare il Newski Express, un treno in viaggio da Mosca a San Pietroburgo causando la morte di 39 persone.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico