Esteri

Londra, “Hannibal” Gheddafi picchia la moglie in albergo

Muammar GheddafiLONDRA. Ancora guai per uno dei figli del leader libico Muammar Gheddafi.

Il giorno di Natale Moutassim Gheddafi, conosciuto come “Hannibal”, avrebbe litigato violentemente con la moglie, la modella Aline Skaf, mentre alloggiavano in una lussuosissima suite del Claridges hotel di Londra. Sembra che il personale dell’albergo udendo delle urla provenienti dalla suite, dove soggiornava Hannibal con la moglie e i figli, si sono insospettiti su cosa stesse succedendo e hanno avvertito la polizia. Ma quando sono giunti nel lussuoso albergo i poliziotti hanno trovato la coppia chiusa a chiave nella suite e le guardie del corpo a sbarrare loro la strada. Per tali motivi la polizia ha arrestato tre guardie del corpo, rilasciate dopo poco.

Il Daily Mail ha rivelato che la moglie del figlio del colonnello avrebbe riportato la frattura del naso e che Hannibal Gheddafi, tallonato dalla polizia inglese per aggressione familiare, ha telefonato all’ambasciatore libico a Londra, il quale ha informato la polizia che il figlio del colonnello gode dell’immunità diplomatica.

Il figlio del leader libico non è nuovo a liti furiose visto che è stato anche responsabile di una grave crisi nei rapporti tra Svizzera e Libia scoppiata nell’estate dello scorso anno e non ancora risolta. Nel luglio del 2008, il figlio del colonnello e sua moglie, all’epoca incinta, vennero arrestati dalla polizia di Ginevra con l’accusa di maltrattamenti ai domestici.Nonostante le scuse del governo elvetico, la Libia tiene da allora in ostaggio due cittadini elvetici, che si trovavano a Tripoli per lavoro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico