Esteri

Iraq: “Truppe iraniane sul nostro territorio”. Ma Teheran smentisce

 BAGDAD. Il governo iracheno ha denunciao l’ingresso nel proprio territorio di truppe iraniane, che avrebbero trascorso alcune ore nel campo petrolifero di Faqqa.

Secondo alcune tv locali i soldati avrebbero issato una bandiera della Repubblica islamica su un pozzo. Il fatto è stato confermato dal portavoce delle forze americane nel Paese, precisando che non c’è stato alcuno scontro a fuoco.

Da Teheran arriva invece una secca smentita: “La Compagnia nazionale petrolifera ha negato che soldati iraniani abbiano preso il controllo di qualsiasi campo petrolifero in territorio iracheno”, scrive l’agenzia Mehr citando un comunicato del gruppo petrolifero.

Episodi similisi sono già verificati in passato. Il ministro dell’Interno iracheno, Jawad al-Bolani, ha avvertito che Bagdad “non rinuncerà mai alla sua ricchezza petrolifera, per nessun motivo”. I pozzi del campo di Faqqa, a est della città di Amara, hanno riserve pari a un milione e mezzo di barili: a giugno erano stati messi all’asta ma non hanno trovato acquirenti tra le major petrolifere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico