Esteri

Iran, testato nuovo missile: puo’ raggiungere Israele e basi Usa nel Golfo

 TEHERAN. L’Iran non ferma i suoi test missilistici. È stata sperimentata con successo la versione aggiornata del missile Sejil-2.

La notizia è stata diffusa da una televisione satellitare locale “Al Alam”, che avrebbe fatto circolare il video del lancio del missile di lunga gittata capace di raggiungere lo Stato d’Israele e le basi militari Usa nel Golfo a 2mila chilometri di distanza.

Ma la comunità internazionale non resta a guardare. Profondamente preoccupata per le tensioni che potrebbero aumentare tra l’Occidente e Iran relativamente a questioni nucleari, promette l’applicazione di pesanti sanzioni. “Ho espresso al segretario generale dell’Onu le mie preoccupazioni, che lui condivide, per questo nuovo test iraniano”, dice Gordon Brown, primo ministro inglese in diretta da Copenaghen. “Il problema dei test e delle esercitazioni missilistiche sostenute dal regime iraniano dovrà essere trattato con la massima serietà che merita”, aggiunge il leader britannico.

Tensione che tende ad incrinare maggiormente i rapporti tra le due parti: l’Occidente accusa l’Iran di voler utilizzare il nucleare per creare armi di distruzione di massa, mentre il governo di Teheranrespinge con forza tali insinuazioni. Per giovedì il presidente iraniano Ahmadinejad è atteso al vertice COP-15 sui cambiamenti climatici e c’è chi già ipotizza quale sarà la sua dichiarazione. Secondo alcune fonti, il leader iranianorivendicheràil diritto ad usufruire e produrre energia nucleare da parte del suo Paese.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico