Esteri

Afghanistan, uccisi 8 agenti Cia e 5 canadesi

 KABUL. Giornata di sangue in Afganistan dove in un attentato kamikaze sono rimasti uccisi 8 agenti della Cia e 5 canadesi, di cui quattro soldati e una giornalista al seguito.

Fonti afghane hanno detto che un kamikaze, vestito da militare,con un giubbotto imbottito di esplosivo, è entrato all’ingresso di un avamposto nella provincia di Khost e si è fatto saltare in aria. L’attentato alla base americana è stato rivendicato dai talebani. Lo riferisce l’agenzia di stampa Pajhwok. “L’attacco mortale è stato condotto da un valoroso membro dell’esercito quando gli agenti erano occupati a raccogliere informazioni sui mujaheddin”, ha affermato il portavoce Zabiullah Mujahid che ha dato il nome del militare, Samiullah. Questo spiegherebbe anche come l’attentatore sia potuto penetrare nella palestra della base superprotetta. Il ministero della Difesa afghano ha però smentito che il kamikaze fosse un ufficiale dell’esercito.

I cinque canadesi sono invece morti nell’esplosione di una bomba collocata sul ciglio di una strada che ha fatto saltare in aria il veicolo su cui viaggiavano nella provincia di Kandahar. La giornalista canadese rimasta uccisa è Michelle Lang, 34 anni: per conto del “Calgary Herald” era arrivata nel Paese a metà dicembre e avrebbe dovuto fermarsi per sei settimane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico