Caserta

Udeur, pioggia di adesioni alla vigilia della conferenza programmatica

Angelo BrancaccioCASERTA. E’ stata condita dall’adesione al partito di ben dieci tra consiglieri e assessori la vigilia della conferenza programmatica provinciale dell’Udeur prevista per venerdì pomeriggio, a partire dalle 17, presso il Grand Hotel Vanvitelli.

Il commissario provinciale Angelo Brancaccio, assieme al presidente Giuseppe Maccauro, ha presentato, nel corso di una conferenza stampa, una folta squadra di amministratori pronta a lavorare per la crescita dell’Udeur.

Sono stati “arruolati” Annamaria Rufino, assessore a Casapesenna, Mimmo Laurenza, consigliere comunale a Marcianise, Vincenzo Cerreto, consigliere comunale a Maddaloni, Antonio Guarino, presidente del consiglio comunale di Sant’Arpino, Aldo Zullo, assessore a Sant’Arpino, per lui si tratta di un ritorno, Luigi Zagaria, consigliere comunale a Casapesenna, Maurizio Di Puorto, vicesindaco a Cancello Arnone, Giuseppe Bovenzi e Luigi Massimilla, assessori a Cancello Arnone, e Lello Marino, consigliere comunale a Trentola Ducenta.

“Nonostante alcuni fattori esterni che ci hanno penalizzato – ha commentato Brancaccio – l’Udeur è in grande crescita. Come partito, per noi, un vero e proprio spartiacque saranno le prossime scadenze elettorali alle quali ci presenteremo con nostre liste sia alla Provincia che alla Regione”.

Brancaccio tocca anche il tema delle alleanze. “Saremo parte integrante del centrodestra e avremo come interlocutore privilegiato il Pdl – ha detto – non abbiamo, però, intenzione di giocare il ruolo dell’ospite indesiderato. Abbiamo voglia di partecipare alle scelte e di dire la nostra sulle candidature, offrendo anche un importante contributo programmatico”.

Il commissario provinciale, nel sottolineare come il partito sia vivo, si sofferma sul discorso della Regione. “Presenteremo una nostra lista forte della quale io non farò parte – ha detto – ci saranno validissimi esponenti a cominciare, mi auguro, da Nicola Ferraro che sono convinto entro fine anno risolverà i suoi problemi. Correrà per la Regione il nostro presidente Pino Maccauro, la responsabile delle donne Plinia Di Bello. In lista saranno poi presenti Vincenzo Golini di Piedimonte Matese, il sindaco di Ruviano Roberto Cusano e, sicuramente, un esponente di Maddaloni”.

Brancaccio spende qualche parola proprio su quest’ultimo comune. “Abbiamo sei consiglieri comunali, rappresentiamo il 30% delle forze in campo e siamo determinanti per la vita dell’amministrazione Farina – ha spiegato – il partito locale, in piena autonomia, deciderà chi dovrà partecipare a questa competizione. C’è, poi, una disponibilità di massima anche di Aldo Zullo, assessore e primo degli eletti a Sant’Arpino, a correre per le regionali”.

Brancaccio, poi, parla dell’evento di domani pomeriggio al Vanvitelli. “Rappresenta la chiusura di un percorso politico avviato con la mia nomina – ha sottolineato – nel corso del quale abbiamo messo a punto una piattaforma programmatica e ci siamo dati un assetto interno. Al termine della riunione nomineremo una direzione provinciale di sessanta persone e un ufficio politico di venti”.

A proposito di assetti, il commissario spiega come il partito sia presente con propri uomini nel 90% dei Comuni del casertano. Alla convention del Vanvitelli parteciperanno anche il segretario nazionale Clemente Mastella e il commissario regionale Giulio Di Donato. E’ convinto della forza dell’Udeur anche il presidente del partito Maccauro. “L’Udeur c’è, lo dimostrano queste adesioni e il radicamento che permane tra la gente – ha detto – per noi le elezioni costituiscono un momento importante nel quale, come si dice in gergo, ci andremo a contare per dimostrare la nostra forza. Riteniamo di poter dare, all’interno della coalizione di centrodestra, un contributo importante nel governo del territorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico