Caserta

Premio Nazionale “Pigro 2009”, vince la casertana Manù

ManùCASERTA. C’erano Ellade Bandini, Ares Tavolazzi e Pier Mingotti, la Corale Giuseppe Verdi con Filippo Graziani e Povia, …

… il cantautore che ha dato una scossa all’ultima edizione del Festival di Sanremo con la canzone “Luca era gay” e di cuiè appena uscito l’ultimo album, “Non basta un sorriso, ci vuole di più”, ad esibirsi dal vivo a Teramo durante la 12esima edizione del “Premio Pigro – Omaggio a Ivan Graziani”.

Il Premio Nazionale Pigro 2009, con la regia di Pepi Morgia, al Teatro Comunale di Teramo il 3 dicembre, ha avuto come protagonista femminile Matilde Brandi che ha presentato la serata, ma la vera protagonista è stata la vincitrice, Manù (all’anagrafe Emanuela Amoroso di anni 19), casertana doc, che con un brano inedito ha fatto letteralmente impazzire il pubblico e la giuria. Appena salita sul palco, i giurati hanno poi dichiarato che, già dall’apparire, è arrivatala netta sensazione della vera novità dell’edizione, un raggio di sole, di gioia, l’estate che arriva…un personaggio simpatico, positivo…un mix tra Pippi Calzelunghe e una piccola Spice Girls.

Manù ha vinto anche il Premio della Critica ed il Premio Siae, quest’ultimo consegnatole direttamente dal Presidente della Commissione Grandi Eventi della Siae per la migliore composizione. Ora sarà l’art producer ed arrangiatore Mimmo Cappuccio, musicista a 360° con la sua Etichetta Discografica, la Robin Hood Records, a seguirla nella realizzazione del suo Cd di esordio. Non si esclude a questo punto la candidatura al prossimo Festival di Sanremo 2010.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico