Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Schiavone (Alba Nuova): “Basta spartizioni di poltrone”

Vincenzo SchiavoneCASAL DI PRINCIPE. “Purtroppo tutti noi cittadini di Casal di Principe siamo costretti ad assistere alla più alta espressione della politica, che a mio avviso non trova altri esempi in nessun luogo del mondo”.

Lo afferma il capogruppo di opposizione Vincenzo Schiavone. “Una politica – continua – che punta direttamente ad un solo unico fine o scopo, che altro non è che la semplice ‘spartizione di poltrone’. All’interno di tutta l’attuale Amministrazione, non si fa altro che procedere a semplici “ricatti” del tipo: “non partecipare al Consiglio Comunale se non si è riusciti ad ottenere in cambio un qualcosa che può essere una carica istituzionale, come un assessorato o qualcosa di simile”. Allora, questa è la politica? Questo è il compito di un Consigliere Comunale? Questo è il compito di un Amministratore? Tutti i politici si preoccupano delle poltrone, nessuno si occupa o si interessa dei reali problemi del nostro paese”.

“Cari cittadini, il nostro paese è sempre più abbandonato all’incuria, riportando solo alcuni esempi: strade impraticabili, perché piene di buche; illuminazione pubblica, incompleta perché molto strade comunali ne sono prive e non funzionante in molto di esse; rete di distribuzione idrica, che è stata realizzata da poco tempo, ma sempre in maniera incompleta, perché molte zone del paese non ne sono fornite ed inoltre molte abitazioni non hanno l’allacciamento alla rete principale; rete di distribuzione del metano, anch’essa non copre tutto il territorio cittadino e molto spesso le tubazioni presenti, non sono ancora attraversate dal gas”.

“Tutti questi problemi rappresentano in realtà nemmeno il 5% delle reali e gravose problematiche che affliggono Casal di Principe, senza parlare poi della disoccupazione che negli ultimi mesi sta salendo in maniera quasi esponenziale e lo si evince dalle numerose attività commerciali che hanno cessato la loro attività e dai numerosi locali ad uso commerciale che restano sfitti per diverso tempo. Inoltre, questa Amministrazione nei due anni e mezzo del proprio mandato ha fatto un largo uso della parola legalità, organizzando diverse manifestazione, convegni e quant’altro, però ancora qualche suo esponente non ha ben chiaro il concetto di essere legale, di rispettare la legge, tanto è vero che si abbandonano alla illegalità, dando un cattivo esempio”.

“Nessuno degli esponenti dell’attuale Amministrazione casalese ha ancora capito che il paese ha bisogno: di un buon governo finalizzato solo alla risoluzione di quanti più problemi possibili; di risposte concrete che possano condurre a risultati specifici in tempi brevi; di interventi concreti, che possano dare ossigeno ad una economia ormai distrutta. Quando abbandoneranno l’interesse per le ‘poltrone’ e riusciranno ad occuparsi seriamente dei problemi del paese?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico