Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Udeur, Brasilio aderisce al partito

Pasquale BrasilioCASAGIOVE. Il Luogotenente dell’Aeronautica militare in congedo, Pasquale Brasilio, aderisce ai Popolari Udeur di Casagiove e in una lettera spiega le motivazioni della sua scelta.

“Sono Pasquale Brasilio, attualmente sono in pensione dopo circa 33 anni di servizio all’Aeronautica Militare, con l’ultimo grado rivestito di Luogotenente. Nell’ambito dell’Arma Azzurra ho ricoperto incarichi di alta responsabilità, in particolare nel campo organizzativo e delle Pubbliche Relazioni, ricevendo apprezzamenti e giudizi lusinghieri da colleghi e superiori per la qualità eccellente del lavoro svolto.

La stima ricevuta in ambito lavorativo è proseguita sia nei rapporti personali con i colleghi di lavoro sia con persone del mondo civile, con cui ho condiviso impegni in attività sociali varie ed organizzative per eventi della tradizione locale. Da sempre ho nutrito interesse ed attenzione per la Politica, sebbene non con diretta partecipazione ad un qualche partito in particolare. Per cui, una volta libero da impegni di lavoro, grazie alle frequentazioni sempre più crescenti con l’amico Gaetano Moretti (commissario cittadino dell’Udeur di Casagiove) ho avuto modo di avvicinarmi al suddetto partito, anche per l’incoraggiamento dell’amico On. Pino Maccauro e del commissario provinciale On. Angelo Brancaccio. Ho avuto modo di apprezzare le qualità umane, organizzative e politiche dell’amico Brancaccio, delle quali ho avuto conferma nella recente conferenza programmatica ed organizzativa tenutasi presso il Gran Hotel Vanvitelli, con la presenza e le conclusioni dell’On. Mastella.

In tale occasione sono rimasto positivamente colpito dall’entusiasmo della gran massa di partecipanti, dalla qualità dei vari interventi che hanno riguardato i più attuali argomenti della vita di ogni giorno, senza lasciarsi andare ai pettegolezzi o alle critiche sterili, proponendo soluzioni alle problematiche sociali. In tale circostanza ho maturato definitivamente la scelta di aderire all’Udeur, attratto dal modo con cui esso si propone in termini di moderazione, di partito popolare, di ispirazione cristiana.

Dell’Udeur apprezzo il suo interesse alle problematiche della gente del Meridione, a quelle dei giovani, della famiglia e degli anziani, lo spirito di vera amicizia e di reciproca stima che anima i suoi aderenti, il rispetto dei ruoli e soprattutto il considerare ognuno degli iscritti parte necessaria e non secondaria del partito, cui anch’io intendo mettere a disposizione la mia esperienza e conoscenza per il bene comune.

Concludo con una citazione ricorrente e tanto cara dell’amico Maccauro: ‘L’Udeur c’è’ e posso confermare quanto sia corrispondente alla realtà e sia concreto. Insieme a Gaetano Moretti e a Luigi Di Costanzo, lavoreremo per dare una reale speranza di cambiamento e di miglioramento alla nostra amata Casagiove”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico