Campania

Spartacus, in Cassazione ultimo atto del processo ai capiclan

CASERTA. Si è aperto martedì mattina in Cassazione il processo ai capi storici del clan dei Casalesi. Sarà la prima Sezione penale a dover decidere se confermare, o meno, 16 ergastoli inflitti in appello nella sentenza “Spartacus I”.

La parola, a breve, passerà alla pubblica accusa di piazza Cavour rappresentata da Mario Fraticelli ma, considerato che dovranno parlare 16 legali è probabile che il verdetto arriverà soltanto nei prossimi giorni. In particolare, i giudici della Suprema Corte dovranno affrontare i ricorsi di 24 imputati contro la sentenza d’appello “Spartacus I”, il processo al clan dei Casalesi che ha confermato in pieno le condanne emesse in primo grado dalla Corte d’Assise del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, il 15 settembre 2005.

Dopo un primo smembramento del maxi processo discusso in primo grado, il 19 giugno 2008 è stata emessa la sentenza d’appello che ha accolto le 16 richieste di ergastolo ribadendo la condanna del carcere a vita per il capo del clan Francesco Schiavone, detto “Sandokan”, e per Francesco Bidognetti, alias “Cicciotto ‘e mezzanotte”. Lo stesso verdetto è stato emesso per i super latitanti Antonio Iovine e Michele Zagaria, introvabili da 14 anni.

da Tv Luna 2

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico