Campania

Camorra, sequestrati al clan Gionta beni per un milione di euro

 TORRE ANNUNZIATA. La polizia ha sequestrato beni per un valore di circa un milione di euro al clan camorristico Gionta, tra cui appartamenti a Montecatini Terme (Pistoia) e Torre Annunziata (Napoli) e conti correnti.

La squadra mobile di Pistoia e personale della questura di Napoli hanno fatto i sequestri eseguendo un decreto emesso dal tribunale di Napoli nei confronti di Vincenzo Pisacane, 52 anni, abitante in Toscana ed elemento di spicco del clan di cui sarebbe ritenuto il contabile.

Pisacane è attualmente in carcere con le accuse di aver organizzato omicidi per conto dell’organizzazione criminale e di aver gestito la cassa del clan per pagare gli stipendi agli affiliati e le spese di giustizia. E’ anche accusato di aver provveduto al traffico di stupefacenti. Il sequestro ha riguardato un appartamento in corso Vittorio Emanuele a Torre Annunziata, un appartamento in via del Salsero e un box auto a Montecatini Terme, un’auto e cinque moto più vari conti correnti bancari e postali. Il sequestro è una conseguenza dell’operazione della Dda di Napoli contro il clan Gionta che nel 2008 portò all’emanazione di 88 ordinanze di custodia cautelare in carcere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico