Campania

Camorra, beni per 170 milioni sequestrati dalla polizia nel 2009

 NAPOLI. E’ di 170 milioni di euro il valore complessivo dei beni sequestrati dalla polizia, nell’arco del 2009, a diversi clan di camorra dell’hinterland napoletano.

Lo rende noto il questore Santi Giuffrè, che lunedì mattina, alle 10.45, terrà una conferenza stampa durante la quale sarà presentato anche il calendario 2010 della Polizia di Stato.

La divisione di Polizia Anticrimine – sezione Misure Prevenzione Patrimoniali – ha privato i clan di ingenti fortune (tra immobili, quote societarie, conti correnti, terreni, ville, complessi residenziali, bar ristoranti, auto lussuose ed altro) accumulate attraverso il riciclaggio di denaro, provento soprattutto di estorsioni, usura ed altre attività illecite. I beni sono stati sequestrati ai clan Mallardo, Nuvoletta, Russo, Cennamo, Panico/Perillo/Sarno, Gionta, attivi in provincia, ai clan Nuova Camorra Flegrea, Terracciano, Alleanza di Secondigliano, Misso, operanti nella città capoluogo.

Alla conferenza di lunedì saranno presenti il direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale e una rappresentanza di studenti dell’Ipsar “Cavalcanti” di Napoli, nell’ambito del progetto “Sicurezza partecipata”, oltre all’assessore alle Pari Opportunità del Comune di Napoli e rappresentanti di associazioni femminili che firmeranno una convenzione per la realizzazione di misure di prevenzione, informazione e tutela contro la violenza alle donne.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico