Aversa

“Qualche mattone di troppo…”, in edicola Fresco di Stampa

 AVERSA. In edicola, da sabato 5 dicembre, il nuovo numero del magazine di Terra di Lavoro e Napoli Nord, “Fresco di Stampa”.

In copertina, il dossier sull’abusivismo edilizio in provincia di Caserta e nell’area a nord di Napoli. La foto (di Ferdinando Nicola Baldieri), ritrae il Villaggio Coppola, emblema della speculazione edilizia degli anni scorsi. Titolo del numero di dicembre della rivista: “Qualche mattone di troppo…”.

La corposa inchiesta sull’abusivismo mette in luce un fenomeno diffuso sull’intero territorio: Aro aversano, litorale domizio e, poi, la cintura napoletana, fino a Casalnuovo, dove è sorto un intero quartiere mai condonato. Il caso Orta di Atella sugli scudi: il commissario Francesco Provolo racconta le procedure “abbreviate” per ottenere i permessi e si registrano le prime dichiarazioni dei tecnici “pentiti”, che hanno preso parte al “sistema degli abusi edilizi”. Completa la sezione di primo piano l’intervista all’urbanista Loreto Colombo, il quale spiega le regioni del disordine urbanistico nel territorio Casertano e Napoletano. Una mini-inchiesta è dedicata al sottosegretario all’Economia, Nicola Cosentino.

All’inchiesta della magistratura si aggiungono i controlli della Guardia di finanza sull’azienda di famiglia: l’Aversana Petroli. “Fresco di Stampa” ricostruisce la storia del colosso aversano dei petroli. La sezione della politica è arricchita dall’intervista esclusiva al leader dell’Italia del valori, Antonio Di Pietro, che non fa sconti agli “amici” del centrosinistra. Secondo l’ex magistrato l’alleanza con il Pd passa attraverso l’esclusione delle candidature di chi è sotto processo. Soprattutto in Campania. In questo numero spazio è dato anche alla sanità, con un’inchiesta sul dissesto finanziario del sistema sanitario campano.

Interessante anche l’approfondimento sulla vicenda dell’ex governatore del Lazio, Piero Marrazzo, che s’incrocia con le piste relative al traffico di cocaina della camorra casertana e con il boss dei Casalesi, Antonio Iovine. Uno speciale è dedicato al Natale, con i pastori di San Gregorio Armeno, il presepe vivente della Vaccheria, a Caserta e uno studio sui legami tra Pulcinella e il presepe.

Dopo la sezione del giornale dedicata alle diverse aree di Terra di Lavoro e Napoli Nord, dall’Agro aversano, al maddalonese, da Caserta alle città all’Alto casertano e da Giugliano, a Sant’Antimo, Villaricca e Qualiano, spazio è dato alla cultura (con un’inchiesta sulla crisi dell’editoria campana), al cinema, alla musica e allo sport. In chiusura, la consueta rubrica della giovane scrittrice casertana, vincitrice del premio Calvino con i racconti “Dai un bacio a chi vuoi tu”, Giusi Marchetta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico