Aversa

La scuola investe nel lavoro: “Oggi con voi, professionisti domani”

 AVERSA. Il mondo della scuola e quello del lavoro si sono incontrati ad Aversa realizzando insieme gli stage per gli studenti del quarto e quinto anno dell’Istituto Professionale per il Commercio e Turismo “E. Mattei”.

L’alternanza scuola-lavoro per il Mattei è già nella realtà dei fatti un’intesa antica e assidua, ma che quest’anno ha avuto un deciso decollo. “Un punto di incontro fra le necessità delle imprese, le aspirazioni dei giovani e le capacità formative offerte dalla scuola”- ha dichiarato il nuovo Dirigente del prestigioso Istituto, Giuseppe Manica.

“Da anni – ha spiegato la professoressa Patrizia Capone, responsabile della terza area di professionalizzazione – gestiamo e coordiniamo gli stage. Uno strumento che non solo i ragazzi stanno apprezzando per applicare nel pratico le specifiche tecniche apprese nei momenti formativi, ma che anche le stesse aziende considerano un biglietto da visita privilegiato per l’entrata nel mondo del lavoro”.

 Il grado di apprezzamento è testimoniato dai numeri: 64 le aziende che hanno firmato la convenzione con l’Istituto Mattei. Decine e decine in più rispetto allo scorso anno, una risposta corale dell’intera città; un numero che è stato possibile raggiungere anche grazie alla rinuncia da parte delle aziende che collaborano, operando un’attività di tutoraggio degli studenti, dell’indennità che secondo normativa spetterebbe loro per questa attività. Ben 250 gli studenti stagisti coinvolti, futuri Operatori in Marketing turistico ed Operatori inMarketing e comunicazione.

In questa prima fase dell’anno scolastico, divisi per gruppi e a rotazione, i giovani sono stati ospitati dalle aziende del territorio pubbliche e private, come le scuole primarie e secondarie della città, il comune di Aversa, di Melito, di Villa di Briano, il Comando dei Vigili Urbani, molte aziende commerciali e studi professionali; le hostess e gli stuart della scuola presso l’Hotel del Sole, l’Hotel Max, la Salida Viaggi, Viaggi Di Litta, Endas Tour, il Museo Diocesano e il Museo della Ruota degli Esposti: tutte trasformate in botteghe di apprendistato per chi è desideroso di conoscere la professione.

Altre 40 ore di stage sono previste in Sicilia per le classi quarte e a Barcellona per le classi quinte. Un esempio concreto di piena interazione tra il mondo della Scuola e quello del lavoro e l’importanza dell’azione di orientamento delle istituzioni pubbliche.

inviato da Ludovica Ambroselli

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico