Aversa

Di Battista e Onorato chiudono il “Jazz & Wine”

Nico Di Battista AVERSA. Sebbene funestate da un freddo quasi polare che ha praticamente aperto le porte al rigido inverno,le brillanti esibizioni di Francesco La Barbera/Dario Franco Duo e del Max Puglia Quartet

… hanno aperto la mini-rassegna “Jazz & Wine – la musica e l’enogastronomia in stazione” facendo subito registrare il gradimento del folto pubblico accorso.
Tra sonorità new age, ambient music, flamenco-jazz elatin-fusion, le chitarre protagoniste sono riuscite a dare colore (e fors’anche un pò di calore….è proprio il caso di dirlo) ad una serata dipiacevole incontroe socializzazione davanti ad un buon bicchiere di vino nostrano che hafavorito le sane scorpacciatedellaclassica mozzarella di bufala aversana. Il tuttonella cornice di un luogo solo apparentemente inconsueto come quello della stazione “Ippodromo” della metropolitana in Viale Kennedy.
Tra i presenti, oltre al sindaco Domenico Ciaramella ed al vicesindaco ed assessore alla cultura Nicola De Chiara,il professor Bruno Lamberti, predecessore di De Chiara, i consiglieri comunali Galluccio, De Michele e De Gaetano e molti musicistiaversani e della provincia di Caserta e Napoli, come ad esempio la vecchiagloria del sax campanomaestro Andrea Ventriglia.
E venerdì4 dicembre si chiude in bellezza con la visitadel maestroLuis Bacalov (premio Oscar per le musiche del film “Il postino”) che sarà accompagnato da un alto dirigente della società Metrocampania Nordest e dagli organizzatori del prestigioso”Aversa Flute Festival 2009″ che si sta svolgendo in contemporanea ad Aversa. Prevista anche la partecipazione del presidente dell’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta, dottor Enzo Iodice.
A “riscaldare” bene la serata, oltre alle consuete libagioni di vino e degustazioni di mozzarella, provvederannoil fenomenale Nico Di Battista (nella foto) che vedremo impegnato in un “solo” di chitarranonché l’ormai celebre ensemble-progetto che vede insieme Antonio Onorato,”re della chitarraneapolitan jazz”,e Joe Amoruso, il sempre incommensurabile tastierista che ci ha fatto letteralmentesognare ai tempi della sua militanza nel gruppo storico di Pino Daniele (ad accompagnarli l’impareggiabile “macchina del ritmo” Alberto D’Annaalla batteria e Diego Imparato al basso).
NICO DI BATTISTA
Professionalmente ha iniziato nell’89 con Nino Buonocore collaborando alla realizzazione di “Scrivimi”, all’Lp “Sabato Domenica e Lunedi” e a due tour. Nel ’90 nasce l’intesa con James Senese “Jesciealla” cd internazionale con la collaborazione di Lester Bowie e Don Mojet degli “Art Ensamble of Chicago”. Partecipa a molte produzioni, Patrizio Trampetti e “Rago.it” di Nino Ragozzini. Nel ’92 collabora con Fred Bongusto e Toquinho alla realizzazione del disco”Ancora Insieme” di cui è arrangiatore. La grande Mina canta un suo brano “Amanti” nel disco “Caterpillar”. Roberto Murolo nel 93 interpreta “Ricordo dolce” un’altro brano composto da Nico. Sempre nel ’93 c’è l’incontro con Eduardo De Crescenzo, tre tour e la realizzazione di un disco dal vivo “Live”. Nel ’95 collabora con Tullio De Piscopo al disco “Zzacoturtaic” e al disco “Passione Mediterranea” e a due tour nazionali. Nel ’97 partecipa al programma “Storie” di Gianni Mina’ accompagnando Gabriella Ferri. Nel ’98/99 partecipa con il maestro Pinuccio Pirazzoli a varie trasmissioni televisive (“Domenica in” ed altre ancora). Nel 2000 ha partecipato a nuove produzioni tra cui un disco del cantautore Sardo Marcello Murro, collabora con Roberto Sironi, un cantautore francese di origini italiane già famoso in Francia in cui è denominato L’Enachanteur. Nel 2001/2002 produce a New YorkArlette Roxburgh, cantante americana official singer dei Nets e Devil. Collabora alla realizzazione della colonna sonora,del film: “Francesca e Nunziata” di Lina Wertmuller. Nel 2003 l’uscita ufficiale del cd The Dream con Rrok Jakaj e Gianluca Fuiano poi nasce un’intesa con il “Grande” Solom Burke il re del Soul , con tre tour europei nel 2002/03/04. Nel 2005 esce un metodo di una tecnica chitarristica particolare dal titolo “Thumb & Slap per la chitarra” edito dalla Bmg/Ricordi. Nel 2007 vede l’uscita”Neapolis” cd edito da Raitrade, dedicato alla canzone Napoletana dei primi del novecento. Sempre nel 2007″Bolkesio Hotel” cd edito dall’AB+ con composizioni originali, in stile New jazz. Ultimamente ha suonato anche con la celebre cantante Dulce Pontes.
ANTONIO ONORATO
Antonio Onorato (Aquilonia 13/01/64): chitarrista e compositore. Principale esponente del “jazz napoletano”, nuova corrente musicale che fonde gli stilemi armonico-melodici della tradizione musicale napoletana con la musica afro-americana e che ha avuto la consacrazione internazionale con un concerto tenuto nel dicembre del 2005 al “Bue Note” di New York , tempio indiscusso del jazz mondiale. Studioso di etnomusicologia, ricordiamo i suoi lavori discografici di contaminazione con la cultura africana (angolana) – “Quatro linguas uma alma”, “The soul breath”; con la cultura brasiliana – “Tudo azul”, “Un grande abbraccio”; con la cultura medio-orientale – “Sotto il cielo di Baghdad” e svariati concerti in Marocco,Tunisia, Iraq. Ma soprattutto ricordiamo i suoi lavori di contaminazione con la cultura dei Nativi americani, a cui si avvicina sin dalla giovanissima età – “South winds”, “Native Spirits”, con la collaborazione dell’attore Enzo De Caro. E’ l’unico musicista al mondo ad utilizzare la “Breath Guitar” (o chitarra a fiato) ,strumento rivoluzionario e futuristico. Ha inventato una tecnica personalissima che gli consente di suonare una chitarra come uno strumento a fiato.Numerose le collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali , su tutte quella con Toninho Horta e quella con Franco Cerri.Ha lavorato con il cinema ed il teatro, realizzando alcune colonne sonore e con la televisione (Rai, Mediaset, Bbc, ecc.).Attività concertistica molto intensa con concerti in Italia e in tutto il mondo. La sua chitarra é messaggera di pace e amore e lotta contro le ingiustizie e del mondo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico