Aversa

Ciaramella: “Se Confesercenti vuole far politica allora alzeremo un muro”

Domenico Ciaramella AVERSA. “Da vittime vogliono farci passare per carnefici”. Così l’assessore al commercio Alfio Verde commenta le lamentele sui commercianti in merito alla viabilità.

“Leggo con stupore – afferma Verde – le dichiarazioni di alcuni commercianti e rappresentanti di categoria che ritengono responsabili l’Amministrazione Comunale di non essere stata in grado di veicolare il commercio, attraverso manifestazioni e intrattenimenti, in alcune parti della Città. A tal proposito voglio ricordare che la Camera di Commercio ha stanziato, per il Comune di Aversa, circa trentamila euro gestiti dalle due maggiori associazioni di categoria dei commercianti che hanno provveduto a stilare un cartellone di appuntamenti di intrattenimento”. “Le associazioni hanno disatteso gli accordi, – sottolinea Verde – e questo la presidente Giordano lo sa bene, dato che ci era stato assicurato che gli spettacoli si sarebbero svolti non solo in via Roma e piazza Municipio, ma anche in via Seggio, via Sanfelice e via Diaz. Tutti i commercianti di queste zone, quindi, non possono a noi imputare la mancanza di animazione nelle loro strade, bensì ai loro stessi rappresentanti di categoria. La riprova è anche la richiesta, da noi formulata, per l’installazione di alberi di Natale non solo in centro città, ma anche in periferia, ed in particolar modo in Piazza Mazzini ed in piazza Trieste e Trento. Gli accordi, quindi, in modo evidente sono stati disattesi”.

“Come Amministrazione Comunale – aggiunge l’assessore – garantiremo tutti i commercianti di Aversa attraverso un attento e veritiero controllo delle rendicontazioni prodotte sugli eventi che si sarebbero dovuti svolgere in questi giorni. Più volte abbiamo dimostrato la vicinanza dell’Amministrazione al commercio ed ai commercianti. La riprova è l’adesione alla ‘Fiera Normanna’ che si è rivelata un flop e non certo per colpa dell’Amministrazione, bensì degli organizzatori”.

Il sindaco Domenico Ciaramella poi aggiunge: “Siamo delusi da questi comportamenti. Avevamo preso impegni con i commercianti di via Seggio, via Sanfelice e via Diaz, affinché anche queste strade fossero animate da spettacoli. Tutti i commercianti di queste zone, quindi, non possono a noi imputare la mancanza di animazione, ma ai loro stessi rappresentanti di categoria. C’è stata una mancanza, ed è sotto gli occhi di tutti. Ci riserveremo, quindi, per il prossimo anno, di aderire nuovamente al bando che concede il contributo camerale per manifestazioni natalizie, se dovessimo, come quest’anno, essere vincolati alle due associazioni di categoria. Anche perché i fondi sono esigui rispetto alle grandi somme ottenute dalla Città di Caserta. Chi paragona le manifestazioni di Caserta con quelle di Aversa è in mala fede perché sa bene che la Città di Caserta ha ottenuto un finanziamento dalla Camera di Commercio di 450 mila euro, mentre la Città di Aversa, solo grazie alle sollecitazioni dei Sindaci, me in primis, non hanno avuto nemmeno il 10% di tale cifra”.

Il primo cittadino conclude: “Se Pina Giordano e la Confesercenti vogliono fare politica strumentalizzando i commercianti, allora mi vedo costretto nuovamente ad alzare un muro con quest’associazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico