Villa Literno

Coppa Campania, Villa Literno corsaro a Casagiove

 VILLA LITERNO. Il Villa Literno esce vittorioso nella gara di andata degli ottavi di Coppa Campania, ottimo il ruolino di marcia, in sei gare, 4 vittorie, 2 pareggi, 12 reti segnate e 4 subite.

Le cosidette “seconde linee” (il Villa Literno non ha seconde linee ma una folta rosa di 21 titolari) battono il Casagiove per 2-1, in rete Marrazzo e Di Fusco. Squadra che torna al modulo 4-4-2 classico del mister Varriale, assenti 4 titolari di spessore come Cerullo, De Marco, Diana ed Ucciero, con gli innesti di Di Fusco, Marrazzo, Brasetti ed Aceto.

Partita iniziata nel verso giusto per i Liternesi, al 12′ passano in vantaggio con Marrazzo che approfittando di un’indecisione della difesa mette la palla alle spalle del portiere Rotta. Gara in salita per l’Hermes Casagiove ma il Villa Literno detta le regole prima con Raimondo su tiro al volo e cinque minuti dopo con D’Errico e di nuovo con Marrazzo. Alla mezzora esce allo scoperto il Casagiove ci prova Toscano ma Brandi fa buona guardia e si dimostra di categoria superiore. Al 40′ il Casagiove reclama il rigore ma l’arbitro assegna il calcio di punizione, sugli sviluppi testa di Di Vico e Brandi si supera.

Nel secondo tempo SuperBrandi si ripete su Toscano. Al 70′ arriva il pareggio cross in area di Criscuolo, tocco di Pelliccia e di testa insacca Di Pippo. Il Villa Literno non ci sta al pareggio negli ultimi venti minuti sciupa due palle gol con Marrazzo, l’arbitro ci mette del suo nega due rigori netti al Villa Literno e blocca D’Errico lanciato a rete con un inesistente fuorigioco. Nel pressing finale porta del Casagiove assediata al 90′ Rotta, devia in angolo su Raimondi, poi sugli sviluppi dell’azione successiva commette un clamoroso errore che permette a Di Fusco di realizzare senza problemi la rete della vittoria per il Villa Literno. Arbitraggio vergognoso e scandaloso, ha diretto la gara in un senso solo, e’ vero che siamo in categorie dilettanti ed errori grossolani se ne vedono anche tra i professionisti, ma situazioni del genere rischiano di compromettere interi campionati e sacrifici enormi di dirigenti e calciatori che si dividono tra pane, lavoro e pallone.

Dopo le critiche, non si puo’ che elogiare Mister Varriale, la squadra e la dirigenza che esprime piena fiducia, li’ dove anche la critica e’ costruttiva (nei giorni scorsi si contestava il cambio del modulo ed alcune pedine fondamentali tenute fuori squadra, vedi “Di Fusco” che oggi e’ stato uno dei migliori in campo e suo e’ stato il gol vittoria). Passaggio del turno quasi ipotecato in casa il Villa Literno deve solo confermare con una prestazione alla sua altezza, il 2 dicembre allo stadio comunale per il ritorno. La societa’ si sta muovendo sul mercato per l’acquisto di due pedine importanti, per allestire la rosa a 24 giocatori per poter competere sia coppa che in campionato alla grande, trattative in fasi avanzate ma la societa’ comunica che i nomi saranno resi noti solo a contratto firmato. La dirigenza fa sapere che si tratta di due giocatori di categoria superiore che stanno facendo la differenza nelle relative squadre. (inviato da Napolano Castrese)

HERMES CASAGIOVE – A.S.D. VILLA LITERNO 1- 2

Hermes Casagiove:Rotta, Bugetto, Russo ( dal 61’ Criscuolo), Curia, Improta, Di Pippo, Papa (dal 62’ Negro), Oriano, Fasano (dal 46° Pelliccia), Di Vico, Toscano. All. Pignataro A disp.: Aveta, De Lucia, Corsale.

A.S.D. Villa Literno: Brandi, Cristiano, Sagliocchi, Di Fusco, Natale, Aceto, Brasetti, D’Errico, Raimondo, Pagano, Marrazzo. All. Varriale A disp.: Pedana F., Pedana N., Milo, Ucciero M.

Marcatori: 12’ Marrazzo, 70’ Di Pippo, 85’ Di Fusco

Arbitro:Acampora di Ercolano

Ammoniti: Di Pippo, Russo, Criscuolo dell’Hermes e Natale, Aceto, Raimondi del Villa.

Note: Bel tempo e campo in ottime condizioni.

Spettatori: 150 circa.

Migliori in campo: Marrazzo e Di Fusco per il Villa Literno, Di Vico e Di Pippo per l’Hermes Casagiove.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico