Trentola Ducenta

Riparte il doposcuola popolare alla comunità Capodarco

don Lorenzo MilaniTRENTOLA DUCENTA. La Comunità di Capodarco, che è presente a Trentola Ducenta con una Casa Famiglia per minori e la Parrocchia di San Michele Arcangelo, di intesa con la Direzione Didattica “Giovanni Paolo II” di Trentola Ducenta, venerdì 6 novembre, ripartono con il doposcuola popolare.

L’iniziativa di avvio si terrà, come è ormai consuetudine, nella sala parrocchiale ed ancora una volta il progetto del “doposcuola popolare” sarà presentato ai genitori dei ragazzi che parteciperanno all’iniziativa. Esperienza che giunge alla sua quinta edizione consecutiva e che nel corso proprio di questa estate si è arricchita ad inizi settembre del campo estivo, a cui hanno partecipato proprio i ragazzi e ragazze del doposcuola, con un soggiorno a Cariati Marina in Calabria.

Nel corso della presentazione l’esperienza calabrese sarà ricordata e quello che è stato il percorso del “viaggio con i sentimenti”, verrà proposto a quanti saranno presenti. Il campo realizzato tra mille difficoltà è stato reso possibile grazie a tutta una serie di iniziative portate avanti dalla Comunità, cene di autofinanziamento, lotteria di beneficenza, sagra, aiuto degli amici della piccola Casa della Provvidenza, contributo ad hoc dell’amministrazione comunale per le spese di viaggio, oltre al supporto dei ragazzi e ragazze impegnati nel volontariato di Servizio Civile. Al centro resta sempre il disagio, quello infantile, quello giovanile, ma anche le difficoltà di chi maggiormente sente il peso dei nostri giorni, non per tutti facili. Il recupero extra scolastico previsto per questa stagione, prevede anche due laboratori che attraverso lo sport e la musica tenteranno nell’impresa di avvicinare tutti alla cultura della legalità, alla convivenza civile e alla promozione del “sé”.

Il gruppo “I care”, che vuole in questo modo ricordare l’insegnamento lasciato da don Lorenzo Milani (nella foto), precursore di una scuola aperta ai bisogni e capace di soddisfare gli stessi, calandosi nella realtà concreta, è composto da professoresse e maestre in pensione, laureate e laureande in scienze sociali, volontarie del servizio civile nazionale, semplici cittadini disponibili.

Si parte lunedì 9 novembre e si continua nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 15 alle ore 17.30 , sempre nei locali della Parrocchia di San Michele Arcangelo. L’invito è esteso a tutti quanti possano trovare spazio da offrire all’iniziativa, perché “insieme è meglio ed è bello”. La concretezza della progettualità e lo spirito che la anima non possono che sollecitarci ad un augurio sentito per il prossimo anno scolastico del “doposcuola popolare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico