Succivo

Ambiente, nasce il comitato “Verdefuturo”

 SUCCIVO. A una settimana dalla Festa dell’Albero, il consueto appuntamento autunnale degli amanti della natura, Legambiente annuncia la nascita di un nuovo soggetto destinato ad operare nei prossimi anni per la tutela dell’ambiente e del territorio atellano.

Il Comitato “Verdefuturo”, promosso da Legambiente Geofilos e dagli abitanti dei tre condomini “Little Succivo”, “Parco degli Ulivi” e “Parco Anthea”, opererà per la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente, delle risorse naturali, della salute collettiva, delle specie animali e vegetali, del patrimonio storico, artistico e culturale, del territorio e del paesaggio.

“L’assenza totale di aree verdi fruibili nel territorio succivese – commenta Antonio Pascale, presidente del circolo atellano di Legambiente – ci ha spinti verso questa iniziativa di promozione del verde pubblico ‘dal basso’. L’indice medio italiano di verde per abitante è pari a 10.6 mq (dati ecosistema urbano 2007), a Succivo siamo molto al di sotto del metro quadrato per abitante. Dato paradossale se si pensa all’estensione delle aree non urbanizzate del nostro Comune e alla disponibilità di un’area, come la Vasca Castellone, che se riqualificata, da sola potrebbe annullare questo deficit. In questo cammino, siamo certi di trovare la collaborazione del neoincaricato assessore all’ambiente Nicola Di Dio”.

E nel Dna del neo costituito comitato c’è soprattutto la voglia di contribuire attivamente alla riqualificazione e valorizzazione di aree degradate. “Alle difficoltà e alla lentezza che spesso accompagna in campo ambientale l’operato delle istituzioni – afferma Salvatore Mitrano, presidente del Comitato – vogliamo contrapporre un nuovo spirito di cittadinanza attiva, che piuttosto che attendere, spesso invano, l’intervento dei soggetti istituzionalmente preposti, si rimbocca le maniche e diventa protagonista della gestione del territorio. Territorio che abbiamo ‘preso in prestito dai nostri figli’ e che stiamo rischiando di lasciare in condizioni invivibili”.

Il comitato ambientalista appena nato ha una agenda già piena, per i prossimi mesi.“La prima iniziativa – annuncia Nicola Lampitelli, direttore del Comitato ‘Verdefuturo’ – sarà la riqualificazione di un’area passata al patrimonio comunale dopo la lottizzazione della zona a sud del Casale di Teverolaccio. Lottizzazione ‘illuminata’ che ha lasciato molti spazi verdi, molti dei quali però abbandonati al degrado. Sarà una grande festa dell’albero, con volontari, bambini e genitori impegnati a piantare mille alberelli”. L’appuntamento è domenica 22 novembre in via Livatino, nei pressi del Casale di Teverolaccio.


You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico