Sant’Arpino

Carnevale Atellano, primo appuntamento con i giochi antichi

Giuseppe LetteSANT’ARPINO. Primo grande appuntamento, i prossimi sabato 7 e domenica 8 novembre, per il Comitato del Carnevale Atellano.

Secondo il programma, i “Giochi Antichi”, saranno solo la prima delle tante iniziative e manifestazioni che verranno realizzate con il patrocinio dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Eugenio Di Santo, assessorato alla cultura retto dall’avvocato Giuseppe Lettera (nella foto).

Grande attesa, dunque, per il prossimo fine settimana. Sabato 7 novembre, alle ore 15, nella villa comunale “Cirillo” si svolgeranno le gare di trottola (strummolo e funicella), ulaop, campana e corsa nei sacchi. Il Parco giochi “Rodari” farà, invece, da cornice, domenica 8, alle ore 10, alle gare di mazza e pivolo e di tiro alla fune. Alle ore 16 di domenica, poi, nella corte del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” in Piazza Umberto I, le competizioni continueranno con i tornei di giochi di carte. Per tutte le gare i partecipanti saranno suddivisi in tre categorie: giovanissimi fino ai 12 anni, giovani fino ai 18 anni e adulti oltre i 18. Ogni competizione sarà regolamentata e valutata da un team di esperti. I vincitori riceveranno una pergamena e una medaglia ricordo oltre che un regalo a sorpresa. Nell’occasione sarà premiato anche il vincitore del concorso istituito per la scelta del luogo ufficiale che farà da cornice alle varie manifestazioni previste dal programma del Comitato.

“Un ritorno al passato – ha dichiarato il presidente Virginio Guida – che permetterà a tutti i partecipanti e all’intera cittadinanza di rivivere le proprie origini e di far rifiorire le radici delle nostre tradizioni più belle. Quelli che abbiamo proposto sono giochi intimamente legati ai ricordi giovanili, i giochi che erano i veri protagonisti dei pomeriggi invernali e delle calde giornate estive. La nostra iniziativa si propone fondamentalmente l’obiettivo di riscoprire, rivalorizzare e diffondere i giochi di piazza e di strada che sono parte integrante della cultura popolare e che è giusto far conoscere ed apprezzare anche dai più giovani. Quei giochi che con la loro semplicità ed originalità, spesso costruiti con materiali poverissimi e frutto di una fervida immaginazione e di una grande fantasia e che, nonostante la grande semplicità, erano capaci di far divertire e rendere indimenticabili quelle giornate. Ringrazio ovviamente – ha continuato Guida – il sindaco Di Santo, l’assessore Giuseppe Lettera e l’intera amministrazione comunale per il sostegno e la sensibilità dimostrati anche in questa occasione. Un ringraziamento va al preside Michele Dell’Amico e al direttore didattico Gennaro Vergara per la loro preziosa collaborazione e per aver sostenuto il nostro concorso per la scelta del logo che ha coinvolto gli alunni delle scuole. E un grazie a tutte le associazioni che hanno aderito affinchè, quello che era solo un progetto, potesse concretizzarsi e rappresentare un momento indimenticabile di incontro e di scambio per l’intera comunità. Aspettiamo dunque numerosi i nostri cittadini – ha poi concluso Guida – per trascorrere insieme due giorni di giochi e di puro divertimento”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico