Santa Maria C. V. - San Tammaro

Ecologia e sviluppo sostenibile, Comune partecipa a due bandi regionali

 SANTA MARIA CV. Sviluppo sostenibile del territorio, la giunta delibera la partecipazione al bando regionale per l’accesso ai contributi a sostegno dei programmi di attivazione di “Agende 21 locali” e a quello per il miglioramento della qualità funzionale degli edifici pubblici.

Questa mattina, su impulso dell’assessore ai Lavori Pubblici, Emma Buondonno, l’esecutivo ha approvato la partecipazione ai due avvisi pubblici che consentiranno importanti interventi sul territorio. Attraverso il bando per l’accesso ai contributi a sostegno dei programmi di attivazione e di attuazione di Agende 21 locali per l’area dei Regi Lagni, la Regione intende stimolare la partecipazione e l’assunzione di responsabilità da parte degli Enti locali.

Il progetto che verrà presentato dal Comune di Santa Maria Capua Vetere prevede azioni di sensibilizzazione e coinvolgimento della comunità locale sui principi e le buone pratiche attuative dell’Agenda 21 locale, la redazione di un quadro diagnostico esteso alle componenti fisiche, sociali ed economiche dell’ambiente, nonché di altri strumenti di sviluppo sostenibile. Il programma prevede, inoltre, l’avvio di laboratori di architettura e urbanistica partecipata, l’incentivazione delle risorse umane degli uffici pubblici e delle buone pratiche urbanistiche.

Il secondo avviso pubblico, invece, è relativo al finanziamento di progetti per la manutenzione ordinaria e straordinaria di edifici pubblici di dimensioni comprese tra i 500 e i 2000 metri quadrati. La finalità di questo bando è il miglioramento della qualità funzionale ed energetica degli immobili di proprietà comunale, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie di risparmio e di utilizzo delle risorse naturali. Il progetto realizzato dall’assessore Buondonno è relativo all’ex istituto scolastico di via Galatina, da destinare a strutture collettive, e al settore occidentale dell’edificio attualmente occupato dalla scuola infermieri nel rione Iacp. In particolare, grazie a questo secondo intervento, sarà possibile ristrutturare l’intero stabile, già oggetto di un progetto di riqualificazione nel settore orientale per l’allocazione dell’asilo e del centro di cottura cittadino.

L’adesione dell’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere a questi due avvisi pubblici della Regione Campania denotano una rinnovata attenzione per uno sviluppo sostenibile del territorio e per la tutela e il corretto utilizzo delle fonti energetiche.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico