San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Provinciali, Narducci in lizza per candidatura Pdl

Raffaele Narducci SAN NICOLA LA STRADA. Le elezioni provinciali della provincia di Caserta rappresentano per molti politici il trampolino di lancio per una brillante carriera.

Lo è anche per l’attuale Presidente del Consiglio comunale Raffaele Narducci che dovrebbe – il condizionale è d’obbligo – essere il prossimo candidato del Popolo della Libertà per il collegio elettorale Recale – San Nicola La Strada.

Nel corso di una apposita riunione che si è tenuta ieri sera presso la sede del Pdl in Via XX Settembre, alla presenza di tutta il gotha del partito, fra cui Pasquale Delli Paoli, candidato sindaco in pectore per il dopo Pascariello del 2011, Giovanni Santangelo, coordinatore cittadino del Pdl, degli assessori in quota Pdl, si sono discusse le linee guida per trovare la convergenza su un candidato condiviso sia dagli ex di FI che da quelli di An. La nomina dovrà superare lo scoglio rappresentato dal Pdl di Recale.

Nel passato recente, quando c’era ancora FI ed An, ciascuno partito candidava un proprio esponente, così nessuno riusciva poi a farlo eleggere, il tutto a vantaggio di Recale che, puntualmente, riusciva a far entrare nel parlamentino di Corso Trieste a Caserta, un suo rappresentante. Questo ha sempre rappresentato uno smacco notevole per una città di 20.000 abitanti e con un centrodestra che, dal 2001 ad oggi, è sempre stato maggioritario in città.

Ora, sembra, che i contrasti con Recale siano stati superati e, dopo la nascita del Pdl, che rappresenta il momento di superamento dei precedenti partiti, con i voti unanimi degli ex di FI ed An, non dovrebbero esserci problemi per il dottor Narducci, medico in servizio presso la clinica San Michele di Maddaloni. Ma la candidatura di Narducci alla provincia nasce anche dall’esigenza per il centrodestra sannicolese, di “blindare” la elezione di Pasquale Delli Paoli a sindaco con una delle più forti famiglie di San Nicola La Strada. Insomma, un’operazione di “alta politica” che spianerebbe la strada di Narducci, dall’anno scorso transitato nelle file di An, ma nato politicamente democristiano, ad essere il primo cittadino di San Nicola che entrerebbe a far parte dell’amministrazione provinciale casertana.

E se il Pdl dovesse prendere la guida della provincia, come tutto lascia presupporre, visto gli “ottimi risultati” della gestione centrosinistra precedente, per Narducci si aprirebbero le porte per un assessorato, visto che nella precedente giunta Pascariello è stato assessore alla Cultura. Ma non tutto fila liscio nella maggioranza di centrodestra. Infatti, non tutti sono d’accordo con le modalità della scelta. “Se siamo una coalizione perché non parlarne tutti insieme?”, sembra essere questo il principale motivo di dissenso all’interno della maggioranza.

“Ad oggi la maggioranza non ha avuto nessun incontro avente a tema la candidatura di qualcuno alla Provincia – ha affermato Francesco Basile, consigliere comunale, alleato del sindaco Pascariello – per cui non so nemmeno se il Presidente Narducci abbia intenzione di candidarsi. Se dovesse concretizzarsi una sua proposta di candidatura, la valuteremo attentamente, fermo restando che personalmente Lello Narducci ha tutta la mia stima e sostegno, ma un confronto – ha aggiunto Basile – va fatto con il gruppo, di cui io sono solo una parte. Narducci è una persona seria, che già ci rappresenta come Presidente del Consiglio Comunale, sa anche che i risultati si ottengono con un lavoro che deve essere impostato correttamente, altrimenti…. si crea solo confusione e pasticci”. Più chiaro di così.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico