San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Santa Maria a Vico dice ‘No’ all’illegalità

Maurizio De Lucia SANTA MARIA A VICO. Atti vandalici ai danni della scuola media Giovanni XXIII, la città di Santa Maria a Vico risponde alla provocazione e dice pubblicamente ‘no’ all’illegalità.

Non ci sta la cittadinanza vicana, tristemente andata alla ribalta della cronaca per i quasi cento raid commessi da autentici microcriminali contro l’istituto di viale Carfora, e si ribella all’impressionante escalation di colpi inferti contro l’istituzione scuola, fulcro centrale della società civile. E non ci sta neanche a subire gli atti camorristici messi a segno ai danni di diversi esercizi commerciali nel corso dei mesi scorsi. Ed è per questo che le associazioni, i circoli, i partiti, ma anche semplici cittadini, si sono chiamati all’appello ideando un ‘forum’ e mettendo in cantiere un incontro dibattito dal tema ‘Costruire la Legalità’.

A smuovere le acque sono stati alcuni ex allievi della scuola media cittadina i quali hanno coinvolto i sodalizi politici e non, che hanno immediatamente dato il proprio assenso contribuendo all’iniziativa. Al dibattito, che si terrà il prossimo 27 novembre, alle ore 18, presso l’aula magna del Giovanni XXIII, sarà presente anche il Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia, Premio Borsellino 2009, Maurizio De Lucia (nella foto), ex allievo dell’istituto in questione, e coglierà l’occasione per portare la propria testimonianza professionale di lotta all’illegalità, diffusa nel nostro paese, negli anni della propria carriera ed in particolare in quelli trascorsi presso la Direzione distrettuale antimafia di Palermo. Dieci anni di importanti indagini sulle infiltrazioni mafiose nella politica e nell’economia, tutte raccolte in un libro ‘Il Cappio’, scritto a quattro mani con Enrico Bellavia, giornalista di Repubblica. Nel volume, edito da Rizzoli e che sarà presentato nel corso del convegno pubblico del 27 novembre, l’illustre toga santamariana racconta storie di pizzo, di tangenti che strangolano la Sicilia. E non solo. L’implacabile legge del racket nel racconto del magistrato che la combatte da vent’anni.

La presenza del giudice De Lucia all’evento di venerdì prossimo, è stata voluta fortemente dai suoi ex compagni di scuola. L’incontro dibattito sarà aperto dalla preside dell’istituto Giovanni XXIII (che patrocina la manifestazione), professoressa Rosa Gaglione. Seguiranno interventi e testimonianze preordinate. I lavori saranno moderati dalla giornalista Francesca Nardi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico