Parete

Accordo con la Regione: Parete stabilizza 20 Lsu

sullo sfondo Di Ronza firma l'attoPARETE. È stato sottoscritto lunedì a Capodrise il protocollo tra Regione Campania e 30 sindaci della Provincia di Caserta per la stabilizzazione di 239 lavoratori socialmente utili.

Presenti l’assessore regionale alla Formazione, Istruzione e Lavoro Corrado Gabriele, assieme ai 30 sindaci (o loro rappresentanti) dei Comuni interessati alla stabilizzazione dei rispettivi Lsu.

Oltre a Parete, che stabilizzerà20 lavoratori socialmente utili, gli altri comuni firmatari sono:Ailano (1), Aversa (20), Bellona (4), Caiazzo (23), Camigliano (3), Capodrise (8) , Capua (2), Carinaro (10), Carinola, Casaluce, Caserta, Ente Provinciale per il Turismo (7), Falciano del Massico (2), Gricignano (4), Macerata Campania (6), Marzano Appio (1), Portico di Caserta (6), Presenzano (2), Raviscanina (1) San Felice a Cancello (27), San Marcellino (5), San Nicola la Strada (17), San Tammaro (1), Sant’Arpino (18), Sessa Aurunca (3), Succivo (14), Trentola Ducenta (10), Vairano Patenora (2) e Villa Literno (6).

Il processo di stabilizzazione è avvenuto in due fasi: nella prima gli uffici regionali competenti hanno sancito con gli Enti interessati una “manifestazione di interesse” nella stabilizzazione in oggetto mentre nella seconda c’è stata la conferma della stessa che ha portato all’atto di sottoscrizione.

“Non posso che esprimere la piena soddisfazione per l’intesa sottoscritta oggi tra il Comune di Parete e la Regione Campania per la stabilizzazione di venti Lsu”, afferma il consigliere comunale Gino Pellegrino, capogruppo di “Parete Democratica”. “L’intesa – prosegue Pellegrino – prevede che la Regione Campania finanzi per i primi tre anni con 20mila euro annui ogni Lavoratore assunto. Adesso bisogna ottimizzare al meglio il loro impiego. E’ bene ricordare che molti di loro già ricoprono funzioni indispensabili al funzionamento dell’ente, ma molti altri possono essere impiegati internalizzando alcuni servizi. Tale riorganizzazione porterà risparmi anche al bilancio comunale. E’ necessaria a questo punto anche la rivisitazione della pianta organica. Tra i servizi che si pensa di gestire direttamente – conclude Pellegrino – ci sono le manutenzioni ordinarie ed i servizi di riscossione che attualmente sono gestiti dalla Geset”.

da Tv Luna 2

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico