Orta di Atella

Discariche abusive “qua e là” sul territorio

 ORTA DI ATELLA. Cumuli di spazzatura sparsi per tutto il territorio ortese, che spesso formano vere e proprie discariche a cielo aperto.

La denuncia arriva, anche stavolta, dall’associaizone Ats che punta il dito non contro gli operatori ecologici ma contro i vertici della società che svolge il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ad Orta.

“E’ pur vero che sta per partire la raccolta differenziata dei rifiuti, tra l’altro già programmata dalla precedente amministrazione, – afferma il presidente del sodalizio Salvatore Sorvillo – ma si parte col piede sbagliato, poiché ci sono cumuli di immondizia sparsi qua è la per tutto il territorio, con una chiara immagine denigratoria per il nostro paese. Sembra che la società appaltante il servizio rifiuti sul territorio non svolga correttamente il suo dovere. Non abbiamo nulla a che dire con gli operatori ecologici, in quanto il loro operato si vede quotidianamente, ma il dito va puntato prima verso chi li comanda o meglio organizza gli interventi sul territorio ed in secondo luogo bisogna puntare il dito contro chi ha il dovere sacrosanto di controllare il loro operato, ufficio tecnico e vigili urbani in prima persona”.

“Sembra che i rifiuti abbandonati – aggiunge Sorvillo – non vengano considerati come intervento da contratto, non vorremo che si debba istruire una gara specifica per il loro recupero. Ben venga l’aumento della Tarsu ma ci vorrebbe un servizio efficiente e con uomini dotati di opportuni mezzi d’opera, pochi e non del tutto efficienti. I commissari devono tener conto della situazione, e non solo parlare di mala-gestione amministrativa del passato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico