Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

La terza annualità di ScuoleAperte al “Quercia” di Marcianise

 MARCIANISE. Presso il liceo “Quercia” di Marcianise sono iniziate le attività di “Scuole aperte” per l’annualità 2009-2010.

Il progetto, autorizzato e finanziato dalla Regione Campania, va ad arricchire l’offerta formativa dell’Istituto marcianisano, impegnato da anni, con molteplici iniziative, nella promozione della crescita culturale del territorio. Finalizzato a favorire l’apertura delle Istituzioni Scolastiche Statali oltre l’orario curricolare, “Scuole aperte” si muove nella prospettiva di patti generazionali, che trovino l’intera realtà sociale partecipe di un processo di condivisione democratica e di crescita civile.

“La scuola, oggi,- ha affermato il dirigente scolastico del “Quercia” Diamante Marotta, presentando le attività progettuali in occasione della visita della coordinatrice provinciale di “Scuole Aperte”, la dott.ssa Santina Dell’Aversana, deve farsi carico, al di là dell’importantissima mission educativa ad essa tradizionalmente assegnata, anche della ricostruzione di un tessuto sociale sfilacciato, in modo particolare in contesti difficili quali quello di Marcianise”. A differenza degli anni precedenti, il progetto, coordinato dalla professoressa Tiziana D’Errico, è stato strutturato in due azioni distinte, con la costituzione di altrettante reti di partenariato pensate nell’ottica della collaborazione interistituzionale tra enti pubblici, istituti scolastici e mondo associazionistico.

L’ azione “A”, “Una scuola per tutti”, vede il Liceo “Quercia” capofila in un’ampia rete territoriale, che coinvolge il Comune di Marcianise, l’ASL di Caserta – Distretto di Marcianise, la Regione Campania – Settore Tecnico Amministrativo Provinciale – Centro di Orientamento Professionale di Marcianise, la Provincia di Caserta – Settore Pubblica Istruzione Protezione Civile – Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile – Marcianise, l’ A.G.E.S.C.I. (Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani) di Caserta, l’Associazione S.C.A. ONLUS di Marcianise, il Cine Club “Vittoria” di Casagiove e la PROGED – Società Cooperativa a.r.l. di Torre Annunziata. Le attività, destinate agli alunni delle scuole coinvolte, agli adulti ed ai cittadini stranieri presenti sul nostro territorio, saranno finalizzate principalmente a rinvigorire motivazioni e affezioni alla vita della nostra realtà sociale, attivando curiosità e attitudine di collaborazione, integrando conoscenze, valorizzando stili cognitivi, liberando intelligenze individuali. Un’attenta e rigorosa analisi dei bisogni formativi del contesto sociale ha permesso di individuare delle priorità di interventi, che spaziano dal potenziamento delle abilità logico-matematiche, scientifiche e di lettura alla promozione di forme concrete di partecipazione civile. Otto sono i moduli didattici previsti: si parte dall’educazione alla salute mediante la promozione delle pratiche sportive, per continuare con la legalità, i diritti dei diversamente abili, la tutela del territorio, l’intercultura, il volontariato, l’informatica, il cinema. Tra le tematiche modulari alcune hanno una peculiare pregnanza rispetto al nostro contesto territoriale ed al difficile momento storico che esso sta attraversando. L’intercultura, per la consistente presenza di cittadini stranieri, è uno strumento indispensabile per evitare la formazione di sottogruppi di emarginazione. La centralità della legalità nella ricostruzione del tessuto relazionale certo non può essere messa in discussione: “troppo normali” paiono, ai nostri stessi studenti, evidenti pratiche di illegalità. L’informatica è una delle abilità fondamentali per l’inclusione nella “società della conoscenza”. Educare al rispetto dell’ambiente e promuovere comportamenti responsabili nei confronti del territorio è la chiave di accesso alla speranza di un futuro in cui non ci siano più “crisi di rifiuti”.

L’azione “B”, “Insieme per crescere”, è l’esito di un lavoro d’equipé che vede il Liceo “Quercia” coordinare una “rete” di scuole caratterizzata dalla verticalità (infanzia, primaria, secondaria di I grado, secondaria di II grado) e finalizzata allo scambio di risorse, all’integrazione dei saperi, all’orientamento, alla lotta alla dispersione scolastica; la “rete” è costituita dal Secondo Circolo Didattico di Marcianise, diretto dalla dottoressa Tania Sassi, dalla Scuola Media Statale “Bosco” di Marcianise, diretto dalla dottoressa Rosamaria Balletta e dall’ Istituto Comprensivo “G. Gaglione” di Capodrise, diretto dalla dottoressa Maria Belfiore. Partner della rete sono anche il comune di Capodrise, il WWF Caserta e la PROGED, ente presente anche nell’azione “A”. All’interno di questa azione sono previsti quattro moduli: Il cielo e le stelle: laboratorio di astronomia per i piccoli, Scrittura creativa e giornale multimediale, Rispettare l’ambiente, Espressività e creatività. Referenti delle scuole in rete sono le docenti Angela Di Sivo per il II Circolo, Rita Pontillo per il “Gaglione”, Brillante Massaro per la “Bosco”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico