Lusciano

Esposito: “La mia sfida per Lusciano”

Nicola Esposito LUSCIANO. Già assessore al Comune di Lusciano, il 29 e 30 ottobre prossimi tenta il bis, “consapevole del lavoro svolto in questi anni, anche al di fuori del Palazzo di Città”, nell’esclusivo interesse della collettività.

Di professione imprenditore, Nicola Esposito si ripresenta all’elettorato in una nuova compagine, ovvero il Movimento Popolare per Lusciano, che ha deciso di risollevare le sorti di Lusciano dopo il “buio” degli ultimi due anni, contrassegnato dallo scioglimento della precedente amministrazione.

“Due anni in cui, – dichiara Esposito – nonostante l’ineccepibile opera dei commissari prefettizi, è mancata però una guida politica capace di rispondere ai problemi reali della gente e del territorio. E partendo proprio dalla necessità di voltare pagina e di dare un segnale forte di discontinuità politica e amministrativa, rispetto alle realtà precedenti, – aggiunge l’ex assessore – ho accettato di scendere in campo al fianco del nostro candidato sindaco Luciano Fattore. Chi parla di tradimento sa bene che il mio motto è ‘fare squadra’ e far parte di una squadra; tutto ciò, in passato, non è stato possibile. E’ arrivato, dunque, il momento di voltare pagina e di introdurre la democrazia nella gestione della macchina amministrativa”.

Esposito, che è stato titolare in passato delle deleghe al Bilancio e alle Politiche giovanili, coglie l’occasione per evidenziare il clima di cambiamento che si respira a Lusciano: “Da più parti ci giungono richieste affinché l’elettore non rappresenti più uno spettatore passivo bensì sia parte integrante della squadra che si candida a reggere le sorti del nostro amato territorio. Non a caso, – precisa Esposito – nella definizione del programma elettorale del Movimento Popolare per Lusciano, come ricordato dal nostro candidato sindaco e dall’ispiratore della lista Giuseppe Mariniello, fondamentale è stato il contributo venuto dal basso, attraverso un questionario diffuso a tappeto. Dalle politiche sociali alle opere pubbliche, dalla trasparenza alla legalità, passando per la riqualificazione delle strutture sportive ed il potenziamento dei servizi per le fasce deboli: sono tutti impegni che questo movimento ha fatto propri e, in caso di elezione, saranno il leit-motiv della nostra azione politico-amministrativa”.

Nell’augurarsi, infine, che i toni della campagna elettorale restino soft e che, piuttosto che spostare l’obiettivo sulle persone e sulle compagini rappresentate, si parli di ciò che la comunità di Lusciano necessita, Esposito invita tutti a “dire la loro sulla Lusciano che si vuole costruire” e spera che “il 29 e 30 novembre prossimi siano i giorni della rinata democrazia partecipativa che, per troppo tempo, ci è stata negata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico