Italia

Pil, Tremonti: “Possiamo chiudere il 2010 in positivo”

Giulio Tremonti ROMA. Dall’assemblea degli industriali di Roma, il ministro dell’Economia Giulio Tremonti ritiene che l’Italia può chiudere il 2010 con un segno positivo del Pil, particolarmente positivo: 1% oppure di più di 1%.

Un risultato importante, considerando, come dice Tremonti, “che partiamo da un -6%”.

Intanto, la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia invoca uno sforzo corale di fronte alla crisi. E proprio a Tremonti chiede “di aprire un dibattito serio e non demagogico sulla riduzione della spesa pubblica corrente improduttiva per investire quelle risorse in infrastrutture e ricerca per far ripartire il paese”. La numero uno degli industriali, nel corso della stessa assemblea, ha precisato che si tratta di “una richiesta nel medio termine, non da fare ora in finanziaria”.Marcegaglia ha poi definito “inutile” la contrapposizione tra il partito del rigore e e quello della spesa: “Confindustria non è né del partito del rigore né di quello della spesa. Si iscrive al partito che vuole progettare il futuro del paese. Il Paese ha ritrovato la capacità di fare rigore nei conti pubblici ed è positivo. Ora serve anche capacità di fare sviluppo”. La Marcegaglia ha espresso anche il proprio sostegno alla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020: “Lavoreremo tutti insieme affinchè ci sia una candidatura forte e autorevole”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico