Italia

Mafia, la procura di Firenze: “Berlusconi e Dell’Utri non sono indagati”

Silvio Berlusconi FIRENZE. I pm di Firenze smentiscono le indiscrezioni pubblicate da Il Giornale e Libero e le voci di un imminente avviso di garanzia nei confronti di Berlusconi e Dell’Utri per concorso esterno in associazione mafiosa.

“Non è vero”, ha dichiarato ai cronisti il procuratore capo di Firenze, Giuseppe Quattrocchi. Mentre da Palermo il procuratore aggiunto Antonio Ingroia tergiversa: “Capisco perché da Firenze abbiano smentito la notizia: era stato scritto che li avevano iscritti loro. Su di noi nessuno l’ha scritto e quindi non diciamo niente”.

“ACCUSE INFAMANTI”. “STROZZEREI AUTORI ‘PIOVRA’E DI LIBRI DI MAFIA”.Lo stesso presidente del Consiglio ha definito “infondate e infamanti” le accuse di un suo presunto coinvolgimento nelle stragi di mafia. “Non capisco – ha detto Berlusconi davanti ai giovani del Pdl – come si fanno a pensare cose del genere e quali sarebbero state le mie motivazioni”. Poi ha aggiunto: “Se trovo chi ha fatto le nove serie de La Piovra e chi scrive libri sulla mafia facendoci fare brutta figura nel mondo giuro che lo strozzo”. E poco dopo, nel suo intervento all’aeroporto di Olbia: “Tu, Vito (Riggio, presidente dell’Enac, ndr), hai parlato prima dei problemi con la mafia. E che problema c’è? Ci sono io. Nella vita bisogna sorridere, ci vuole ottimismo…”. Tra l’altro, Berlusconi ha anche ironizzato sulle richieste economiche avanzate dalla moglie Veronica Lario per il divorzio. Rivolgendosi dal palco al presidente di Assaeroporti Fabrizio Palenzona, il premier ha detto: “Non inviterò più a cena Palenzona perché dopo le richieste per il divorzio della mia signora non so se potrò permettermi un menù adatto a lui”.

“SULLA MAFIA AL MASSIMO HO RACCONTATO BARZELLETTE”. Nel corso della cena venerdì sera a Villa Madama riservata agli imprenditori che rappresentano il made in Italy con Alitalia, Berlusconi, secondo alcune indiscrezioni,aveva commentato: “C’è qualcuno che dice che mi sono molto occupato di mafia, a partire dal 1992. È vero: sulla mafia ho raccontato molte storielle…”. E a quel punto avrebbe raccontato una barzelletta imitando il dialetto sicialiano: “Un bimbo siciliano chiede al padre ‘papà, vero è che morì Einstein?’, e il padre risponde ‘vero è, troppo sapeva…'”.

IL GIORNALE: “IN ARRIVO AVVISO DI GARANZIA”. “Dalla Sicilia in arrivo un avviso di garanzia a Berlusconi per concorso esterno. Subito dopo gli verrà requisito l’intero patrimonio. Per la legge, infatti, basta il sospetto”. Questo l’annuncio dato nei giorni scorsi da Il Giornale, quotidiano di proprietà della famiglia Berlusconi, che titolava a tutta pagina: “Sequestrare il tesoro di Silvio”. “Escludiamo nel modo più deciso che sia in arrivo un qualsiasi atto correlato alle indagini di Firenze e Palermo”, la precisazione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti. In un’altra nota, Palazzo Chigi smentiva anche le voci di soppressione della norma sul concorso esterno in associazione mafiosa.

LE RIVELAZIONI DEL PENTITO SPATUZZA. L’anticipazione del quotidiano di Vittorio Feltriera legata alle dichiarazioni del pentito Gaspare Spatuzza, braccio destro dei boss mafiosi Filippo e Giuseppe Graviano, che chiamano in causa il senatore del Pdl Marcello Dell’Utri, grande amico di Berlusconi e già al vertice di Pubblitalia, la società che raccoglie pubblicità per il gruppo Mediaset. Il sospetto del giornale è che i magistrati possano attaccarsi al solo “sospetto” di rapporti tra Dell’Utri eCosa nostraper coinvolgere anche Berlusconi con l’accusa di “concorso esterno” in associazione mafiosa. Un passaggio che, è l’analisi, potrebbe poi portare al sequestro dei beni patrimoniali di cui il Cavaliere non fosse eventualmente in grado di spiegare la provenienza e che potrebbero essere dunque attribuiti, nelle accuse, ad attività legate alle organizzazioni criminali. Un impianto, questo, fa notare il quotidiano di Feltri, che non terrebbe conto di ricostruzioni analoghe, sempre con Berlusconi nel mirino, che sarebbero però già state smontate in altri processi. Negli ultimi tempi le accuse di Spatuzza hanno portato a indicare Berlusconi come il referente della mafia ai tempi delle stragi del ’92-’93.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico