Italia

Afghanistan, nuovo agguato a militari italiani: quattro feriti lievi

 KABUL.Quattro soldati italiani sono rimasti leggermente feriti in un agguato tesogli in Afghanistan. Un ordigno è esploso al passaggio della loro pattuglia.

Erano le 7.06 locali (le 3.36 in Italia) quando, nel corso di una ricognizione operativa nell’area della Zeerko Valley, a circa 20 km a sud di Shindand, nell’ovest del Paese,un blindato Lince è stato investito dalla deflagrazione. A bordo c’erano il primo caporal maggiore Luca Telesca, il primo caporal maggiore Francesco Catania e i caporal maggiori Vincenzo Crispo e Francesco Munafò, tutti in servizio al 183/o reggimento della brigata Folgore di stanza a Pistoia. Solo unoda riportato un leggero trauma da scoppio, gli altri tre sono praticamente rimasti illesi. Sul posto, riferiscono al comando del contingente, sono subito intervenuti i soccorsi, che hanno provveduto a trasferire i militari presso l’ospedale da campo di Herat dove hanno contattato personalmente le proprie famiglie.

Intanto,proprio i rischi per la sicurezza in Afghanistan, soprattutto dopo l’uccisione di cinque dipendenti stranieri dell’Onu in un attacco alla sede della capitale afghana il 28 ottobre scorso,hanno spinto le Nazioni Unite ad evacuare tutto il personale “non essenziale” dal Paese a partire da giovedì, riducendolo da 1300a 400 unità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico