Gricignano

L’opposizione: “Chi è adesso il sindaco di Gricignano?”

Municipio di GricignanoGRICIGNANO. “Da alcuni giorni i cittadini di Gricignano si chiedono e ci chiedono: ma in questo momento chi è il sindaco di Gricignano? O meglio, chiè che in questo momento che ha le funzioni di capo dell’amministrazione comunale?”.

Lo affermano, in una nota, i consiglieri di opposizione Giuseppe Barbato, Andrea D’Angelo, Luigi Diretto e Antimo Verde, riferendosi al fatto che il sindaco Andrea Lettieri ha trasferito, per motivi di salute, provvisoriamente le funzioni al suo vice Giacomo Di Ronza.

“Noi – continuano – da consiglieri comunali ‘seppur di opposizione’ non sappiamo rispondere perché ad oggi nulla ci è dato sapere non essendoci pervenuta nessuna comunicazione. Qualche bene informato della ‘piazza’ afferma che il sindaco abbia trasferito le funzioni al suo vice, dandone comunicazione anche alla Prefettura, o meglio abbia ‘abdicato’ per le prove tecniche della prossima consiliatura, d’altronde la designazione era stata già fatta da tempo e il ‘prescelto’ è l’unico erede naturale che può garantire una certa continuità di un modus operandi che francamente ci vede distinti e distanti. Con buona pace di tutta la dirigenza del Pd locale che ‘sostiene’ che il prossimo leader debba essere espressione Pd. Francamente la vediamo molto dura”.

I quattro consiglieri poi aggiungono: “E’ alquanto singolare che il sindaco quando è stato fuori paese per problemi di salute (gli facciamo gli auguri per risolverli definitivamente) ha mantenuto la carica, ed oggi che pare si sia ristabilito tanto che lo si vede partecipare attivamente alle discussioni di piazza in veste di opinionista, abbia abdicato. Lo si vede partecipare attivamente alle riunioni domenicali del circolo Pd, conducendo autorevolmente la discussione, dispensando strali e ammonimenti a qualche dirigente discolo ‘non allineato’. E qualcuno lo dà addirittura nel ‘comitato dei saggi’ (tre) per un traghettamento del circolo verso il congresso. A questo punto sorge spontanea una domanda: ma non si era dimesso pure dal Pd? Che strano. Qualcun altro della piazza potrebbe obiettare che, siccome la tessera l’aveva presa a Caserta, si è dimesso a Caserta, giustamente che c’entra Gricignano. Riusciremo e riusciranno i nostri concittadini a sciogliere questo dubbio amletico?”.

“Chi è oggi il sindaco di Gricignano? – continuano i consiglieri – Speriamo che il nodo venga sciolto al più presto, perché, manco a farlo apposta, la nostra anomala maggioranza consiliare ha messo tanta carne al fuoco: il Puc, il Campus, appalti milionari di gestioni di servizi pubblici pluriennali, addirittura di tre lustri. Qualcuno potrebbe chiedersi: che strano, ma proprio in questa fase? Ma ormai non bisogna più meravigliarsi di niente, tutto rientra in una visione personalistica e contorta della cosa pubblica che ci vede sempre nettamente contrari e ancora una volta distinti e distanti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico