Gricignano

Al via la discussione del Puc

Luigi AutieroGRICIGNANO. Si terrà giovedì sera, nella casa comunale di piazza Municipio, l’incontro, convocato dal sindaco Andrea Lettieri, per discutere del nuovo Puc (Piano Urbanistico comunale, ex Prg).

L’appuntamento era già in programma martedì prossimo ma è stato rinviato. Parteciperanno i capigruppo consiliari, compreso il consigliere di minoranza Andrea Moretti, nonostante questi sia singolo e indipendente in Assise, mentre sarà assente tutto il resto della minoranza, ossia i tre componenti “Gruppo indipendente”, Giuseppe Barbato, Luigi Diretto e Andrea D’Angelo, e il dottor Antimo Verde, i quali, come hanno già spiegato in un documento presentato proprio martedì scorso, ritengono che la discussione sul Puc debba essere posticipata al termine delle indagini della commissione d’accesso recentemente inviata dalla Prefettura al Comune di Gricignano.

“Si discuterà delle linee programmatiche da adottare per il prossimo decennio a Gricignano, coinvolgendo attivamente i gruppi politici (anche quelli non rappresentati in Consiglio), le associazioni del territorio, i tecnici locali e l’intera popolazione”, spiega l’architetto Luigi Autiero (nella foto), consigliere delegato all’urbanistica. “Attualmente – continua il delegato – è stata espletata tutta la parte burocratica preliminare, oltre all’esecuzione delle indagini specialistiche sul territorio ed è stato affidato l’incarico di progettazione urbana al tecnico risultato vincitore della gara di progettazione urbanistica. Voglio sottolineare che l’iter burocratico per la redazione del Puc è stato avviato e seguito dal sottoscritto durante i primi due anni dell’amministrazione in carica, quando ho assunto la delega all’urbanistica conferitami dal sindaco, fino all’affidamento dell’incarico all’urbanista risultato vincitore. Urbanista che dovrà redigere il Puc che poi dovrà avere il via libera dalla Provincia e dal Consiglio comunale”.

Tornando alla partecipazione attiva delle parti politiche e sociali, nonché della popolazione, Autiero critica la parte dell’opposizione consiliare che ha scelto di non partecipare alle riunione del Puc. “In questa fase, – riflette Autiero – invece di partecipare attivamente con proposte costruttive, una parte della minoranza si sottrae ai suoi doveri amministrativi palesando preoccupazione per la presenza della commissione di accesso, aggiungendo alle difficoltà oggettive di carenza di personale e rispetto dei limiti imposti dal patto di stabilità, diffondendo disinformazione e falso allarmismo, ostacolando il naturale svolgersi delle normali attività amministrative. Mi si consenta di sottolineare che il ruolo della commissione d’accesso non è quello di intralciare né tantomeno di sostituirsi all’amministrazione, ma semplicemente di verificare il suo operato. Pertanto, chi in passato ha amministrato nel rispetto della legalità ed intende in futuro amministrare in maniera trasparente può essere sereno, anzi è suo dovere nei confronti degli elettori e di tutta la cittadinanza di amministrare qualunque sia la collocazione politica, in maggioranza o minoranza. E’ inutile, quindi, rimandare a domani ciò che si può fare oggi per far ripartire lo sviluppo economico ed urbano del nostro amato paese”.

Infine, in prospettiva delle riunioni con partiti, associazioni, tecnici e cittadini, Autiero invita tutte queste parti “ad esporre idee ed a partecipare attivamente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico