Esteri

Processati a New York gli attentatori delle Torri Gemelle

Khalid Sheik MohammedWASHINGTON.“Chiederemo la pena di morte per i responsabili dell’11 settembre. Porteremo avanti questi procedimenti con determinazione”, queste le parole del primo ministro della Giustizia, Eric Holder, rivolte agli attentatori delle Torri Gemelle.

Icinque uomini di Al-Qaeda, tra cui la presunta mente Khalid Sheikh Mohammed,saranno trasferiti dalla prigione di Guantanamo per essere processati da un tribunale civile di New York, a pochi passi dal luogo dell’attentato. Holder ha inoltre affermato che, trattandosi di un reato straordinario, sarà riposta un’attenzione particolare soprattutto relativamente alla sicurezza del trasferimento dei detenuti.

Lo spostamento avverrà dopo consultazioni con le autorità locali e dopo che l’amministrazione di Obama avrà comunicato il preavviso previsto di 45 giorni. Questo costituirà un passo in avanti per la chiusura del centro di detenzione di Guantanamo, così come aveva preannunciato Barak Obama, prevista per il 22 gennaio del 2010. Una scadenza poco realistica, così come afferma lo stesso ministro di Giustizia, in quanto il problema principale riguarda la collocazione dei detenuti da trasferire poi nelle carceri americane.

Intanto, il consigliere giuridico della Casa bianca, Greg Craig, ha presentato le sue dimissioni, dovute al ritardo relativo ai processi di chiusura del carcere americano, prefiguratosi tra i suoi compiti più difficili. Il suo incarico, ha annunciato il presidente americano dal Giappone, dove si trova in visita, sarà assunto dal consigliere democratico Bob Bauer, avvocato personale di Obama, che lunedì terrà un discorso relativo alla questione di Guantanamo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico