Caserta

Si apre “La Reggia delle Meraviglie”

 CASERTA. L’ammiraglio Mark Fitzgerald, comandante dell’Allied Joint Force Command di Napoli, il generale di corpo d’armata Francesco Tarricone, comandante delle forze di difesa dell’esercito nel Centro-Sud, …

…il comandante della Brigata bersaglieri “Garibaldi”, Giuseppenicola Tota, l’onorevole Emiddio Novi, responsabile della segreteria del presidente del Senato, il direttore del Dipartimento Comunicazione del partito del premier Putin (Edinaya Russia), Dmitry Vedeneyev, il costumista e scenografo premio Oscar Pietro Tosi, l’amministratore delegato di Rai Cinema, Caterina D’Amico, i direttori e gli inviati delle principali tv e giornali italiani, tra cui i direttori di Radio Rai, Antonio Preziosi, e dell’Agi, Giuliano De Risi, e circa 50 giornalisti della stampa estera, con i corrispondenti in Italia di Bbc, El Pais, Le Figaro, Fox, la tv giapponese Nhk e il direttore del primo canale della Tv di Stato della Russia, Dmitry Krylov, accanto agli operatori turistici provenienti da 15 Paesi, con in testa Israele, Gran Bretagna, Stati Uniti e Francia.

Sono alcuni degli ospiti che arriveranno a Caserta per la “Reggia delle Meraviglie”, il progetto di rilancio internazionale di Palazzo Reale, finanziato dalla Regione Campania e organizzato dall’Ente Provinciale per il Turismo di Caserta, in programma domani, sabato 28 novembre.

Con il workshop dal titolo “Gli itinerari dei Borbone”, gli eventi prenderanno il via in mattinata. L’appuntamento riservato agli operatori turistici è alle ore 11 nell’aula magna della Scuola superiore di Pubblica Amministrazione. Nel pomeriggio invece, cominceranno le iniziative che coinvolgeranno tutta la città di Caserta. Alle ore 17 partirà il corteo dell’esercito borbonico (a cura dell’associazione culturale borbonica “Terra di Lavoro” presieduta da Pompeo De Chiara) composto di 50 unità in uniforme militare d’epoca, rappresentative del 13° Lucania e della Real Marina Borbonica.

Diversi i momenti scenici in programma, dal Saluto alla bandiera dell’ex Regno delle Due Sicilie al Cambio della Guardia davanti la Reggia Borbonica fino al picchetto d’onore con spari a salve da cannoncino da campo e fucili d’epoca. La parata sarà guidata dal capitano Alessandro Romano e si snoderà lungo il seguente percorso: i militari usciranno dalla Reggia su Piazza Carlo III e proseguiranno su piazza Dante, via Mazzini, piazza Vanvitelli, via Pollio, piazza Duomo, via San Carlo, monumento ai Caduti, corso Trieste, via San Giovanni, piazza Ruggiero, via Redentore, ritorno su via Mazzini fino a piazza Dante e poi alle ore 19 il rientro nella Reggia. Alle ore 20,30 su corso Trieste (all’altezza del Parco del Corso) si terrà il concerto di musiche popolari con la direzione artistica di Silvia Bilotti.

In città i negozi resteranno aperti fino alle 23 e i ristoranti proporranno ai clienti pietanze della tradizione borbonica, come ricostruite dal menù della “Locanda della Posta” a Caserta nel 1763, ubicata in quella che è oggi Piazza Vanvitelli, conservato nell’archivio della Reggia di Caserta (serie: Dispacci e Relazioni). Alle ore 19 si aprirà il programma di eventi all’interno della Reggia, riservato ai tour operator e ai giornalisti nazionali e internazionali.

Due gli appuntamenti clou della serata:

Il Gran Ballo dei Borbone con 230 ballerini, che lungo la prospettiva del “cannocchiale” vanvitelliano sfileranno e si esibiranno in abiti e su musiche d’epoca, ricostruendo filologicamente le atmosfere del regno. Una serie di concerti e performance contamineranno poi gli appartamenti storici della Reggia e alle ore 20.30 si terrà il concerto dell’Accademia di danza classica di Roma (diretta da Margherita Parrillo), in programma nella Sala del Trono, riaperta ad eventi esterni a distanza di 15 anni dal successo del G7.

– L’inedita mostra La Reggia e le Regine (28 Novembre 2009-10 Gennaio 2010) curata dalla Collezione Tirelli Costumi, una delle realtà più importanti al mondo per la realizzazione di abiti storici di grandi film. Tra i 22 costumi in mostra, quello indossato dall’attrice Mary Nighy, principessa di Lamballe nel film “Marie Antoinette” di Sophia Coppola; l’abito di Cecile Cassel per il ruolo di Beatrice nel film “Barbarossa” di Renzo Martinelli e quello indossato nel 1972 da Helmut Berger, protagonista del film “Ludwig” di Luchino Visconti. Tra gli abiti autentici, quello del 1805 appartenuto a Carolina Bonaparte, moglie di Murat, e quello del 1860 appartenuto alla contessa di Castiglione.

Alle 23.30 l’evento di chiusura della “Reggia delle Meraviglie”, con lo spettacolo di giochi di luci, fontane, musiche e fuochi artificiali in piazza Carlo III, curato dalla celebre Pirotecnica Morsani.

da Tv Luna 2

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico