Caserta

Passa il bilancio, salvo Petteruti

Nicodemo PetterutiCASERTA. Approvato il riequilibrio di bilancio che, tradotto, significa salvezza per l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicodemo Petteruti.

Dopo il “pareggio”, 20 a 20, nella votazione dei giorni scorsi, che poteva comportare lo scioglimento del consiglio comunale (scongiurato dopo il via libera della Prefettura a convocare nell’immediato una nuova seduta), ha ottenuto il ‘Si’ determinante della consigliera del Pd Rosa Bonavolontà. Con 21 voti, quindi, la delibera è passata. Furiosa l’opposizione del centrodestra, che ha abbandonato l’aula assieme ai dissidenti Alessandro Barbieri, Raffaele Ceceri (padre dell’ex assessore all’Urbanistica Chicco Ceceri silurato lo scorso anno), entrambi del Pd, e all’ex piddino Maurizio Dello Stritto, quest’ultimo non prima, però, di aver votato ‘No’.

“Il voto in consiglio comunale chiude una fase di crisi nella maggioranza che guida l’amministrazione della città capoluogo”. Così Enzo Amendola, neo segretario regionale del Partito Democratico, dopo l’approvazione del bilancio a Caserta. “Sono contento per questa ripresa di fiducia – spiega Amendola – che indica la necessità di aprire una nuova fase politica a Caserta. Una nuova fase programmatica tra consiglieri della maggioranza del Pd con la giunta. E una nuova fase nell’organizzazione dei Democratici a tutti i livelli, nel gruppo consiliare – conclude il segretario regionale del Pd – e negli organi di un partito che si avvia a una fase di ridefinizione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico