Caserta

Natale, per il Codacons i consumatori sono “avviliti”

 CASERTA. “La crisi economica nella quale versano ormai migliaia di famiglie fa anticipare anche il Natale in provincia di Caserta”.

Lo afferma il presidente della Codacons di Caserta, Maurizio Gallicola. “Rispetto alla solita data dell’8 dicembre, quest’anno, – aggiunge Gallicola – chiunque ha avuto modo di girare in questo fine settimana per la città capoluogo, ha potuto notare come l’intera città si stia già organizzando per offrire ai consumatori l’idea del Natale che sta arrivando. La Confe­sercenti, l’Ascom-Con­fcommercio, la Came­ra di Commercio e il Comune di Caserta hanno infatti fatto quadrato tra loro, tentando la realizzazione di un calen­dario di manifestazio­ni e iniziative con cui si intende attrarre i cittadini verso i singoli negozietti posti nel centro urbano. Un momento evidentemente disperato per i commercianti, che dunque per invogliare la spesa dei singoli, puntano sulle luci e sulle strade addobbate a festa, chiedendo ai sindaci dei singoli comuni di poter usufruire di aperture straordinarie, nonché di chiusure serali posticipate”.

“Ma le luci del grande albero in piazza Redentore ­–continua il presidente Codacons Caserta – e gli spettacoli organizzati in centro, non servono a dare quella tranquillità economica di cui i nostri consumatori hanno bisogno. E se il consumatore non è tranquillo a risentirne è tutta l’economia. Se le associazioni dei commercianti puntano allora sul prolungamento dell’orario di apertura dei negozi e sulle attrattive festaiole, la Codacons chiede maggiore tutela per i consumatori, invitando i sindaci di tutti i comuni, in particolare il sindaco di Caserta, ad adoperarsi affinché siano tenuti a freno i prezzi. Solo così si darà un maggiore potere di acquisto ai consumatori che rappresentano l’altra faccia della medaglia da difendere e tutelare”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico