Caserta

I radicali raccolgono 300 firme per ‘liberalizzare’ pillola del giorno dopo

i radicali casertani con Marco CappatoCASERTA. Si è conclusa l’8 novembre la due giorni di raccolta firme organizzata dalla cellula “Coscioni” di Caserta dalla costituente associazione radicale “Legalità e Trasparenza” e dall’associazione “Gli amici di Eleonora”.

L’iniziativa ha preso il via sabato 7 novembre con l’installazione di un gazebo in via Mazzini, a Caserta, dove gli organizzatori con lo slogan “Più informazione, meno tabù” hanno presentato una petizione nazionale sul’abolizione dell’obbligo di ricetta medica per la pillola del giorno dopo.

La petizione ha riscosso un ottimo successo fra i cittadini casertani e soprattutto fra i giovani. Sempre nella giornata di sabato, alle ore 15, presso il gazebo dei militanti radicali si è tenuta una conferenza stampa dove è intervenuto il segretario nazionale dell’associazione Coscioni, Marco Cappato, già eurodeputato della lista Bonino-Pannella, il quale ha ricordato che Caserta dallo scorso ottobre è il primo capoluogo della Campania ad aver istituito il registro dei testamenti biologici e ciò senza aver nessun rappresentante radicale nei palazzi della politica, ma solo grazie alla passione e alla tenacia dei militanti radicali casertani tra cui molti giovanissimi.

Altri interventi quelli di Domenico Letizia, il quale ha annunciato il congresso che ufficializzerà la nascita della cellula Coscioni in provincia di Caserta con la partecipazione dello stesso Cappato, di Mina Welby e di Annalisa Chirigo, segretario degli studenti “Coscioni”. Poi l’intervento di Luca Bove, dell’associazione costituente radicale “Legalità e Trasparenza”, che ha annunciato un’importante iniziativa che si terrà nei primi mesi del 2010 e cioè un censimento sulle discariche abusive della provincia di Caserta. Il tutto è stato registrato dai microfoni di Radio Radicale.

L’unica nota negativa il mal tempo che non ha permesso l’installazione del gazebo nella giornata di domenica 8 novembre. Comunque gli organizzatori si ritengono molto soddisfatti per le 300 firme raccolte divise fra la petizione per l’abolizione dell’obbligo di ricetta medica per la pillola del giorno dopo e per le pre-firme al sostegno della lista Bonino-Pannella. L’appuntamento è per il prossimo fine settimana (14-15 novembre), a Caserta, piazza Vanvitelli.

i radicali casertani con Marco Cappato

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico