Caserta

I Lions promuovono “Libro parlato” per non vedenti

 CASERTA. Quanto prima Caserta disporrà di un centro operativo per il servizio “Libro parlato”, che il Lions Club Caserta Host ha progettato per l’utilità dei 1500 non vedenti od ipovedenti dell’intera provincia oltre che per gli affetti da dislessia.

L’importante obiettivo programmatico sarà reso possibile grazie al soddisfacente Burraco di beneficenza, che il Club ha realizzato nell’accogliente ospitalità del “Contemporaneo” nella ex Casa del Fascio in piazza Matteotti.

“Cominciano a raccogliersi i frutti di un lavoro capillare – commenta compiaciuto il presidente del Caserta Host Andrea Letizia – coordinato dal socio Paolo Colombo al quale va tutto il più vivo apprezzamento per l’impegno profuso. Nella apposita banca-dati, intanto, sono già affluiti venti nominativi dei primi donato ridi voce disponibili alla lettura di testi da registrare. Il Centro Operativo, che è in fase di allestimento, consentirà il collegamento telematico con il servizio bibliotecario nazionale. Il servizio della parola ascoltata – evidenzia il presidente Letizia – è il mezzo privilegiato per superare la difficoltà di accesso alla parola scritta in parallelo col sistema Braille, che, però, postula condizioni, presupposti ed obiettivi diversificati”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico